Diamond Hard: il nuovo originale successo di Kerli

NoteVerticali.it_Kerli_Diamond_hard_2

Siciliana DOC, laureata in Comunicazione, non riesce a staccarsi da Roma nonostante tutte le contraddizioni e i problemi. Ama l'arte in tutte le forme espressive e adora leggere. E' alla ricerca di un po' di equilibrio

Terzo singolo per l’artista indipendente di origini estoni. Inno alla forza interiore e alla capacità di resistenza

NoteVerticali.it_Kerli_Diamond_hard_2La cantautrice Kerli Kõiv nata a Elva in Estonia, torna in scena con il nuovo singolo Diamond Hard, dopo il successo ottenuto con i precedenti Blossom e Feral Hearts, brani che anticipano l’album di prossima uscita. Kerli ha fatto il suo debutto sulla scena musicale internazionale nel 2008 con il suo primo lavoro discografico Love is Dead preceduto dal singolo Walking on Air e pubblicato in Italia nel 2009. Love is Dead  è stato, inoltre, il primo album di un’artista estone ad essere menzionato nella classifica Billboard 200 ovvero la classifica dei 200 Ep ed album più venduti negli Stati Uniti.

Realizzato nella città di Loksa a nord di Tallin, il video del nuovo lavoro Diamond Hard conferma l’intensa e continua crescita creativa dell’artista, proponendo nel gioco di chiaro-scuri e nel susseguirsi di luci e ombre una metafora dei diversi aspetti dell’animo umano e delle battaglie interiori che ciascuno si trova ad affrontare. Accompagnato da sonorità elettropop, il brano rimanda alla cultura e alla mitologia estone ed è un elogio alla forza interiore, alla resilienza ovvero alla capacità di affrontare in maniera positiva gli eventi tragici e le avversità della vita. Non solo, il brano è il primo in cui Kerli ricopre anche il ruolo di regista.

“Diamond Hard è una storia audiovisiva in cui si mostra la vera forza e la resistenza. Opportunamente, questa è la prima uscita per cui ho prodotto il brano e diretto il video, ed ha segnato una tappa importante per il mio cammino da artista”.

NoteVerticali.it_Kerli_Diamond_hard_3Producendo da sola la propria musica, auto-registrandosi, curando la propria immagine e ricoprendo il ruolo di direttore artistico nei propri video, Kerli si dimostra dunque un’artista completamente indipendente, libera di essere se stessa e di esprimersi in totale autonomia nei propri brani, libera dalle pressioni delle label e dalle regole dello show business.

La cantautrice ha vinto cinque Eesti Muusikaauhinnad Awards: i più importanti premi della musica in Estonia ed è stata nominata dal quotidiano Eesti Ekspress come una delle 100 donne estoni più influenti. Inoltre, nel 2010 Kerli ha pubblicato l’album Almost Alice che raccoglie canzoni ispirate al film Alice in the Wonderland di Tim Burton, tra queste Tea Party estratta come singolo con relativo video e Strange in cui duetta con i Tokio Hotel.

 

 

DIAMOND HARD – KERLI