Eros Ramazzotti: il nuovo disco è davvero Perfetto?

NoteVerticali.it_Eros Ramazzotti

NoteVerticali.it_Eros Ramazzotti_PerfettoFinalmente arriva nei negozi Perfettoil nuovo lavoro in studio di Eros Ramazzotti. Un nuovo album che è anche una vera e propria prova di coraggio per Eros: attraverso i testi e le melodie differenti, l’artista romano ci comunica una maggiore spenseriatezza, probabilmente dovuta anche ad un periodo molto felice della sua vita privata (da poco è nato il suo ultimo figlio, Gabrio Tullio). Inoltre il disco si avvale anche di collaborazioni importanti e prestigiose come quelle con Mogol, Federico Zampaglione, Pacifico, Kaballà e Francesco Bianconi.

Quello che maggiormente colpisce è che si tratta di un album che spazia tra generi diversi, dal pop al folk, dal country al rock, ma con un comune denominatore a livello strumentale: la batteria. Infatti Ramazzotti ha scelto molti batteristi diversi come collaboratori tra cui Vinnie Colaiuta e Jim Keltner. Altrettanto importanti i nomi alla chitarra: Michael Landau, Lawrence Juber e Tim Pierce, che hanno collaborato tra gli altri con Paul McCartney, Michael Jackson e Lucio Battisti. Il disco esce in sessanta paesi diversi ed è stato anticipato dal singolo “Alla fine del mondo”, brano dal ritornello ritmato e orecchiabile. Le sonorità del brano sono tipicamente western e molto american-style. Le stesse sonorità le ritroviamo in “Tu gelosia”, caratterizzata da un sound tipicamente folk e country. Il secondo singolo estratto dall’album è “Il tempo non sente ragione”, una sorta di invito a non piangersi addosso e di vivere alla giornata senza preoccuparsi troppo del futuro. Dal punto di vista musicale, il ritmo è molto fresco e tipicamente pop. Non è un brano chissà quanto originale, ma radiofonicamente funziona.

Ci sono poi all’interno dell’album tracce dedicate alla dimensione familiare, tra cui “Rosa nata ieri” e “Tra vent’anni“, dedicate alla figlia. La prima ha un testo bellissimo e malinconico che si configura come una sorta di lettera del padre ad una figlia che deve affrontare il cammino della crescita. Si tratta di una ballad voce/piano che culmina con un assolo di chitarra. Ritroviamo lo stesso concetto in Tra vent’anni, opera di Pacifico, anch’essa una dedica d’amore padre-figlia. Questi due brani, insomma, ricalcano un po’ la vecchia hit del 1996 “L’aurora”, anche se non riescono ad equipararne l’intensità. Dedicato alla famiglia nel suo insieme è invece “Perfetto”, la title-track. Si tratta di una canzone d’amore che Eros ha scritto per la sua compagna Marica Pellegrinelli. Un brano che Ramazzotti ha tenuto nel cassetto per parecchio tempo. Dal punto di vista sonoro, è una canzone allegra e ritmata, che fonda la sua melodia sul pianoforte e sui cori. “Sbandando” e  “Sogno n°3” sono invece due brani sulla vita. Quella intensa e vissuta. Il primo è stato scritto da Mogol e ha un testo intenso e riflessivo. E’ dedicato ad un ragazzo che non vuole più sbagliare, che cerca il suo posto nel mondo. La stessa idea di trovare una nuova vita, una vita in cui tutto è possibile e non ci si annoia mai la ritroviamo in “Sogno n°3″.

NoteVerticali.it_Eros RamazzottiCiò che colpisce è che i brani più convincenti in questo album sono proprio quelli più ritmati, come per esempio “Vivi e vai” e “Un’altra estate”. La prima ha un ritmo scandito dalla batteria ed è una canzone pop con qualche tocco di chitarra. Mentre il secondo brano, ha una chitarra più presente e un testo leggero dedicato alla stagione più bella dell’anno. L’album procede poi con “L’amore è un modo di vivere”, tipica ballata ramazzottiana con un inizio scandito da chitarra e voce. Il testo è intenso ma nulla di particolarmente originale. E’ indubbiamente una canzone intima come lo è “Il viaggio”, ballad in cui il pianoforte è padrone. E’ una canzone sulla ricerca della propria dimensione e su un altro tipo d’amore, quello per se stessi. Nel finale un giro di pianoforte rende ancora più intensa la melodia della canzone. Il tema dell’amore è ancora presente nel brano “Sei un pensiero speciale” che si apre con la voce di Eros accompagnata solo dal pianoforte. “Ed io come uomo ti proteggerò/ dandoti il meglio che ho/…apro le ali a una nuova esistenza /che voglio passare con te” è una  vera e propria dichiarazione d’amore a sua moglie che, come apprendiamo in questi giorni, lo ha sostenuto in un periodo difficile della sua vita personale. Il brano più fuori dagli schemi dell’album è indubbiamente “Buon natale (se vuoi)” caratterizzato da cori e alleluia, e il cui testo è una riflessione sul futuro.

NoteVerticali.it_Eros Ramazzotti-2L’aspetto migliore dell’ultimo album di Ramazzotti è la scelta dei musicisti e degli autori. Sotto questo punto di vista, ci troviamo di fronte ad un grande lavoro. Un altro dato positivo è la volontà di sperimentazione dell’artista, che stavolta spazia in mondi completamente diversi dal suo. Tuttavia l’album non convince del tutto, perché troppo distante dal mondo di Eros che sembra essersi fatto coinvolgere troppo dalla logica commerciale che ha investito la musica negli ultimi anni.

Eros Ramazzotti – Perfetto (Universal). Genere: Pop. Tipo album: Studio. Pubblicazione: 12 Maggio 2015. Dischi: 1 – Tracce: 14.