Okland: suggestioni elettroniche in musica di stampo moderno

NoteVerticali.it_Okland

Una laurea in Scienze della Comunicazione e tanti sogni nel cassetto. Curiosa, amante dei viaggi, da sempre appassionata di musica e libri, ma soprattutto grande divoratrice di film e serie tv, preziosi compagni delle sue lunghe notti insonni.

Okland è l’album d’esordio dell’omonima band torinese, nata nel 2016 dall’incontro di Andrea De Carlo, Luca Vergano e Jacopo Angeleri, musicisti dal diverso background, già attivi in varie realtà della scena musicale cittadina.

Il filo conduttore di questo disco, interamente autoprodotto, è quello dell’interazione esistente nella società moderna tra l’uomo e la tecnologia: il trio torinese si interroga sulla contrapposizione della sfera umana e di quella digitale, utilizzando nei quattro brani che compongono questo EP due diverse linee sonore che si intrecciano continuamente l’una nell’altra. Un genere che la band stessa definisce “Avant Pop”:  un mix di suoni acustici e sintetici che trascina l’ascoltatore in un continuo alternarsi di atmosfere a volte acquatiche e glaciali, altre volte calde e avvolgenti.

Il primo elemento è espresso tramite gli strumenti acustici (chitarra, kora, percussioni e voci) che rievocano atmosfere calde e solari, il secondo, invece, è rappresentato dai Synth e dalle batterie campionate, i cui suoni creano atmosfere solitarie e distaccate.

Gli Okland si ispirano alla world music, ma si concentrano su un’elettronica di stampo moderno che rimanda ai Massive Attack e alle sperimentazioni di Moby.

In tutto quindici minuti circa di musica e quattro tracce (tre strumentali e una cantata dalla voce sognante di Deb, ospite speciale del trio), i cui titoli sono tutti ispirati ai personaggi mitologici: Celeno, Máni, Indra e Dive.

Un album non rivoluzionario, ma sicuramente ben realizzato. Un esordio senza dubbio interessante che offre un buon assaggio delle idee portate avanti dalla band torinese  e che lascia ben sperare per il futuro; Torino, del resto, è storicamente la città che ha sfornato i migliori talenti elettronici italiani e gli Okland ne sono la conferma.

 

NoteVerticali.it_Okland

 

Okland

  1. Celeno
  2. Màni
  3. Indra
  4. Dive feat. Deb

 

 

Acquista su Amazon.it