Un mondo raro: Dimartino e Cammarata omaggiano Chavela Vargas

NoteVerticali.it_Un_mondo_raro_Antonio_DiMartino_Fabrizio_Cammarata_Chavela_Vargas

Nasce a Milano qualche anno fa. Usa la scrittura come antidoto alla sua misantropia, con risultati alterni. Ama l’onestà intellettuale sopra ogni altra cosa, anche se non sempre riesce a praticarla.

NoteVerticali.it_Un_mondo_raro_Antonio_DiMartino_Fabrizio_Cammarata_Chavela_Vargas_libro_coverChavela Vargas non è una cantante messicana, Chavela Vargas è il Messico” così Salma Hayek parlava dell’artista che ha attraversato tutto il ventesimo secolo sudamericano e non, essendone testimone viva. Esistono voci che riescono a superare se stesse, diventano quasi immortali, la Vargas ha vissuto le decadi cadendo e risalendo, senza mai dimenticare le sue origini e mantenendo intatto il suo straordinario talento. Una donna che è stata l’amante di Frida Khalo, che, durante la rivoluzione di Pancho Villa, girava con una decapottabile bianca cantando alle feste di Grace Kelly è difficile da ridurre a una semplice descrizione. Oggi i cantautori Antonio Di Martino e Fabrizio Cammarata dedicano un tributo a questa Edith Piaf sudamericana. Lo fanno con un disco e un libro che cerca di ripercorrere la carriera della Vargas attraverso la sua produzione. “Un mondo raro. Vita e incanto di Chavela Vargas” è un progetto doppio nato da un viaggio da Palermo al Messico che nell’album si traduce in 10 tracce. Sono reinterpretate in italiano le canzoni più conosciute di un’artista definita da Pedro Almodovarla rude voce della tenerezza”, registrate a Città del Messico insieme ai Macorinos, gli ex chitarristi della Vargas.

NoteVerticali.it_Chavela_VargasNon Tornerò è stata la canzone da cui è nato tutto”: spiegano i due cantautori. “Le chitarre che sentite sono quelle di Juan Carlos Allende e Miguel Peña, i musicisti ‘angeli custodi’ di Chavela Vargas”. Testi che raccontano la vita. Nelle canzoni si parla di abbandoni, di amori e di alcool, un universo dedicato all’ascoltatore che è trascinato nel testo e sedotto dalla musica. Di Martino e Cammarata sono riusciti nella difficilissima impresa di non rompere la poesia dello spagnolo, una traduzione letteraria, ma rispettando le atmosfere originali senza stravolgerne la profondità. “Ha liberato la musica ranchera da ogni stereotipo folkloristico e festaiolo”, dice Cammarata. Una sfida importantissima che i due artisti italiani hanno accettato. Far conoscere nel nostro paese un’icona che è riuscita a rinascere perennemente dalle proprie presunte morti, diventando il simbolo in musica di un paese. Nel 1991 dopo aver passato un periodo di silenzio, dovuto a problemi di alcolismo Chavela comincia la sua ennesima vita.

NoteVerticali.it_Un_mondo_raro_Antonio_DiMartino_Fabrizio_Cammarata_Chavela_VargasOltre alla musica diventa attrice e testimonial di molte battaglie per i diritti delle lesbiche e degli omosessuali. Tra Herzog e Almodovar, la Vargas continuerà a essere se stessa fino alla fine. “Sono nata così”, ha raccontato . “Da quando ho aperto gli occhi sul mondo, non ho mai dormito con un uomo. Mai. Figurati la purezza, non ho niente di cui vergognarmi, i miei dei mi hanno fatta così”. Due giovani artisti che raccontano e suonano una collega di altri tempi, il tutto a significare come la musica e la persona Vargas sia un esempio di coerenza e capacità che non conosce generazioni. L’album, prodotto da Picicca e distribuito da Believe, esce in formato digitale il 20 gennaio e nello stesso giorno sarà disponibile in pre-order in formato vinile sullo shop dell’etichetta. In tutte le librerie dal 19 gennaio sarà disponibile il romanzo biografico pubblicato da La Nave di Teseo (Le Onde, pag. 208, € 15.00).

 

NON TORNERO’ – Antonio Dimartino e Fabrizio Cammarata

Tracklist “Un mondo raro” – Dimartino feat. Cammarata (Picicca/Believe)

  1. Non Tornerò
  2. Macorina
  3. Un Mondo Raro
  4. Le Cose Semplici
  5. Non Son Di Qui, Non Son Di Là
  6. Croce Di Addio
  7. Verde Luna
  8. Le Ombre
  9. Andiamo Via
  10. Pensami