Capitani coraggiosi: la cronaca del live romano di Baglioni e Morandi

NoteVerticali.it_Baglioni_Morandi_CapitaniCoraggiosi_Raiuno_2

NoteVerticali.it_Baglioni_Morandi_CapitaniCoraggiosi_Raiuno(Leggi qui la cronaca della prima serata del concerto)

I capitani coraggiosi tornano nelle case degli italiani anche stasera. Si riprende da dove si era rimasti ieri notte. Si parte con Strada facendo. Gianni Morandi e Claudio Baglioni scendono tra il pubblico armati di chitarra. Torna il gioco dell’attacco io, attacca tu. Arriva Signora Lia. E non si fa attendere C’era un ragazzo che come me... Stasera i due artisti cantano vicini. Tra il pubblico, restano un bel po’. Il tempo di proporre il successo di Gianni: Fatti mandare dalla mamma. E anche quello di Claudio: Porta Portese. Si torna sul palco per Occhi di Ragazza. Dagli il via, poi, per Baglioni. Giocano, si divertono e cantano. Il pubblico apprezza.

Ed allora si continua con Varietà di Morandi e Poster di Baglioni. Si suona e si canta insieme. L’alternanza è perfetta. La magia c’è. Il corpo di ballo e le luci fanno da cornice ad uno dei momenti più belli della serata. In quel “lontano”, ci sono i sogni, le speranze, le paure e le felicità dei tanti che dal vivo o da casa canticchiano la poesia in note dei capitani coraggiosi. Canta il pubblico quando Gianni intona “In amore”. Ed è quasi come tornare all’Ariston solo che al posto di Barbara Cola ci sono le eleganti e sexy coriste dello show. L’esibizione incassa la standing ovation. E Gianni ripaga il pubblico con un successo più recente: Solo insieme saremo felici. Baglioni torna sul palco munito di chitarra. La prende anche Morandi. Il duo si trasforma in una sorta di coppia rocker. Le chitarre elettriche si moltiplicano come il pane con i pesci. La sfida tra i due è a misura di chitarra. Il Foro Italico si tinge di verde con Un mondo d’amore e si prepara a ridere quando intravede o meglio sente la voce di Luciana Littizzetto. Il pubblico si fa sentire anche quando Lucianina cita il sindaco di Roma. Poi le battute sul fascino dei capitani coraggiosi si sprecano. Raddoppiano quando ai tre si unisce un sempre più barbuto Fabio Fazio.

NoteVerticali.it_Baglioni_Morandi_CapitaniCoraggiosi_Raiuno_3Le cinquanta sfumature di Baglioni e la versione social del ragazzo di Monghidoro sono solo alcuni degli spunti comici offerti dalla Littizzetto molto strong nel look. Poi si canta. E la scelta ricade su “Sei forte papà”. Spazio riflessione con il gioco “Chi sono i capitani coraggiosi”. Tra battute e pensieri amari il duo Fazio-Littizzetto regala un bel momento di tv soprattutto quando pronuncia questa frase: “Capitani coraggiosi sono quelli che tendono le mani ai migranti…“. L’insolito quartello canta inizia a cantare Nicola e Bart, versione italiana di The Ballad of Nick & Bart di Joan Baez. Poi gli ospiti lasciano il palco. Baglioni accompagna Morandi in Non sono degno di te. Poi regala una sua perla, forse, la più bella: Avrai. Il manifesto sul futuro diventa un duetto tra i capitani coraggiosi. Bello, bellissimo quasi commovente l’abbraccio tra i due. Un attimo e sul palco si torna in quattro. Sul finale di E Tu arrivano Elisa ed Emma Marrone. Con un look molto aggressive, le due cantanti interpretano Ma chi se ne importa. Meglio molto meglio il Si può dare di più dell’insolito quartetto. Il foro si tinge di nero e rosso quando Claudio canta Notte di Note, Note di Notte. Solo voce e piano.

Piccolo break e poi di nuovo in onda. Il pubblico fa la ola accompagnando Claudio a cantare Noi no. Gianni guida il gruppo. Una lunga fila di ballerini in camicia bianca segna un segmento lungo il corridoio del foro. Una bella panoramica. Un’ottima energia per riprendere lo show arrivato quasi alla fine. Non ancora, però. Si balla con Bella Signora. Un po’ distratti dal mood di Gianni, gli spettatori si scatenano con Via. Per fortuna c’è il ritmo perché la stanchezza inizia a farsi sentire. Non troppo però. Claudio sfodera fascino e talento a gogò con Mille giorni di te e di me, Gianni racconta la storia di tanti con Uno su Mille. Poi di nuovo insieme con La vita è adesso. Tutti in piedi, mani al cielo. Pubblico, corpo di ballo, coristi e loro. I capitani coraggiosi, emozionanti ed emozionati protagonisti di una magia chiamata musica italiana.

NoteVerticali.it_Baglioni_Morandi_CapitaniCoraggiosi_Raiuno_2