Noli Me Tangere: Camilleri e il viaggio di una donna alla ricerca dell’assoluto

NoteVerticali.it_Andrea_Camilleri

Siciliana DOC, laureata in Comunicazione, non riesce a staccarsi da Roma nonostante tutte le contraddizioni e i problemi. Ama l'arte in tutte le forme espressive e adora leggere. E' alla ricerca di un po' di equilibrio

Lo scrittore siciliano racconta le vicende di una donna capace di grandi emozioni quanto di scelte radicali, decisa a dare un senso più profondo alla propria vita.

NoteVerticali.it_Andrea_Camilleri_Noli_me_tangereLaura è una scrittrice, storica dell’arte, sposata con il romanziere Mattia Todini, un uomo molto più grande di lei. E’ una donna molto bella, luminosa, dotata di una straordinaria generosità, capace di provare emozioni intense con amanti, di volta in volta, diversi. 

Ci sono momenti in cui, però, l’animo di Laura s’incupisce, come se il ghibli, il vento del deserto, soffiasse dentro di lei rendendola arida, incapace di provare alcun sentimento e costringendola a giorni di reclusione, lontana  da tutto e tutti.

Proprio dopo uno di questi periodi di distacco dal mondo, una notte, Laura sembra sparire nel nulla. Sarà il commissario Maurizi, uomo colto e di grande intuito, a occuparsi delle ricerche. Maurizi saprà risalire alla verità, delineando e ricostruendo aldilà degli stereotipi e di frettolosi giudizi, la personalità sfaccettata e complessa di Laura, tale che chi l’ha conosciuta ne ricorda e descrive un aspetto sempre diverso.

A guidare il commissario, oltre alle lettere e alle testimonianze degli amici e amanti della donna, anche importati riferimenti artistici a cominciare dall’affresco del Beato Angelico, raffigurante l’incontro tra Gesù risorto e Maria Maddalena e intitolato appunto: Noli Me Tangere. E poi, ancora, Cocktail Party di Thomas Stearns Eliot, fino ai versi di Dino Campana.

Pagina dopo pagina, verranno così svelate luci e ombre di una personalità solo ad primo impatto superficiale, al contrario animata da una profonda e appassionata tensione nella ricerca di sé.

“ (…) Io vorrei veramente pensare che qualcosa non va in me, perché se non è così allora c’è qualcosa nel mondo stesso che non va, o almeno che appare molto diverso da come sembrerebbe essere. E ciò sarebbe terribile. Per questo preferirei credere che c’è in me qualcosa che non funziona e si potrebbe curare…” Cocktail Party ,T.S. Eliot.

Il Noli me tangere di Andrea Camilleri, piuttosto che un romanzo poliziesco, rispecchia la volontà di disegnare un ritratto femminile inconsueto e affascinante, capace di grandi emozioni quanto di scelte radicali e descrivere il percorso interiore e non, di una donna decisa a dare un senso più profondo alla propria vita.

Andrea Camilleri, Noli me tangere, Mondadori, Scrittori italiani e stranieri, 171 pag., 2016