Al via Armonie d’Arte Festival: si parte con Bobby McFerrin

20150716-101230-36750920.jpg

Conto alla rovescia per l’inizio di Armonie d’Arte Festival diretto da Chiara Giordano. Si parte domenica 19 luglio con Bobby McFerrin accompagnato da Francesco Turrisi alle tastiere, Andrea Piccioni alle percussioni e Ben Davis al violoncello. Si prosegue il 25 luglio con José Carreras accompagnato da Lorenzo Bavaj al pianoforte per uno dei due unici concerti italiani prima, appunto, del Teatro alla Scala appena 5 giorni dopo.

Il festival proseguirà con altre due sezioni, quella dedicata alle Produzioni contemporanee commissionate e quella degli Eventi Speciali, e qui teatro e danza , volti noti ed amati del teatro italiano come Mariangela D’Abbraccio, Edoardo Siravo, Vanessa Gravina, Giovanni Carta e David Riondino e Compagnie importanti della scena internazionale come Balletto del Sud.

Per la terza sezione, “Progetti speciali”, il 17 agosto il Balletto del Sud si esibirà con Shéhérazade, un omaggio al grande Oriente di Palmira. Il 27 agosto invece Più dura che Petra, in collaborazione con Ravenna Festival, chiuderà il Festival con un uno spettacolo inserito tra gli eventi previsti in tutta Italia in occasione delle celebrazioni dantesche nei 750 anni dalla nascita del Sommo poeta.

Gli obiettivi del Festival si completano, inoltre, con la presenza in cartellone di alcuni eventi collaterali. Come le sette giornate, nate in collaborazione con Fai, Slow Food, Asmef e la sezione Musica d’autore, in collaborazione con i promoter Ruggero Pegna e Maurizio Senese, che vedrà la presenza di Sergio Cammariere (10 agosto), Nina Zilli (24 agosto) e Francesco Renga (26 agosto).

20150716-101309-36789727.jpg