Anche Stephen Hawking nel nuovo disco dei Pink Floyd “The Endless River”

NoteVerticali.it_Stephen-Hawking

A poco più di un mese dall’uscita, prevista per il prossimo 10 novembre, emergono altri dettagli su “The Endless River”, il nuovo album dei Pink Floyd basato su materiale completamente inedito dopo 20 anni di silenzio. La diffusione della lista dei credit ufficiali del disco ha infatti incuriosito fan e addetti ai lavori, anzitutto per la presenza di Stephen Hawking. Il famoso fisico britannico compare infatti tra i credit della traccia “Talkin’ Hawkin’”, e tutto lascia dedurre che si tratti di qualcosa di analogo a quanto già fatto in “Keep Talking”, il brano incluso in “The Division Bell”, l’ultimo disco inedito della band, datato 1994, dove proprio Hawking prestava la propria voce sintetizzata. Un altro elemento di curiosità è destato dal fatto che Richard Wright, scomparso nel 2008, è accreditato come autore o couatore di 12 delle 18 tracce del lavoro, mentre David Gilmour canta, ma questo lo sapevamo già, in “Louder Than Words”, e appare nei cori in altre tre tracce. In aggiunta, sempre nei credit di “Louder Than Words” appare il quartetto d’archi elettronico inglese Escala, divenuto noto al pubblico televisivo inglese per l’edizione 2008 di “Britain’s Got Talent”, e con all’attivo un solo album, l’omonimo del 2009. C’è poi il musicista jazz israeliano Gilad Atzmon, noto per le sue simpatie antisemite, che suona il sax tenore e il clarinetto in “Anisina”: la cosa ha scatenato già qualche reazione sulla Rete, anche se ci sembra che la motivazione migliore sia legata proprio al significato del termine “Anisina”, parola di origine turca che significa “in memoria di”. Se poi si pensa che l’autore della copertina è il giovane artista egiziano Ahmed Emad Eldin, ci pare proprio di comprendere che lo spirito del disco voglia essere quello di dare spazio assoluto alla musica come emblema di fratellanza tra i popoli e non di contrasti politici e sociali.

Nel frattempo, dopo le altre due, è stata resa disponibile una terza clip tratta dal disco. Ascoltiamola qui:

PINK FLOYD – THE ENDLESS RIVER – Audio 3