D’amore d’autore: Gianni Morandi presenta il suo nuovo disco

NoteVerticali.it_Gianni_Morandi_damore_dautore

Nasce a Milano qualche anno fa. Usa la scrittura come antidoto alla sua misantropia, con risultati alterni. Ama l’onestà intellettuale sopra ogni altra cosa, anche se non sempre riesce a praticarla.

Una cosa va detta senza dubbio: non si può odiare Gianni Morandi. Pur non apprezzandone le canzoni, risulta impossibile ai più non sentirsi vicino all’uomo. Nato a Monghidoro qualche anno fa, Morandi incarna perfettamente l’artista che ha saputo rinnovarsi e cambiare pelle a seconda del periodo storico. Sorriso bonario e attenzione a ogni sfaccettatura creativa sono le chiavi di un successo che dura ancora oggi. Morandi è anche un intrattenitore, un “uomo di palco” nel vero senso della parola, capace di intrattenere recitare e condurre in maniera eccellente.

Esce in questi giorni il quarantesimo lavoro dell’interprete di Monghidoro dal titolo “D’amore d’autore”. Otto canzoni commissionate ai più grandi artisti italiani (Ligabue, Ivano Fossati, Tommaso Paradiso, Giuliano SangiorgiElisa, Levante e Paolo Simoni) per celebrare la voce di Gianni.  

Un album che nasce dall’esigenza di ritrovare il rapporto diretto con il suo pubblico e una serie di canzoni che potranno proporre un Morandi 2.0 in grado di rispecchiare le tendenze dei giovani amanti della sua musica. Quando ho concluso l’esperienza del tour con Claudio Baglioni ho pensato che avevo ancora voglia di cantare e di farlo cantando d’amore. Non volevo però trovarmi a farlo solo con le canzoni del mio repertorio e così ho pensato di inventarmi qualcosa. Mi sono trovato a pranzo a mangiare tortelli di zucca con Claudio Maioli (manager di Ligabue, ndr) e così è nata la proposta di far scrivere un brano a Luciano”,  ha dichiarato Morandi durante la presentazione alla stampa.

Un lavoro che anticipa il tour che prenderà il via da Jesolo il prossimo 22  febbraio per toccare un po’ tutto il paese. Un uomo che non ha alcuna intenzione di ritirarsi e a chi gli chiede se ci avesse mai pensato risponde così Smettere di cantare? Non ci penso proprio. Ho visto i Rolling Stones, Paul McCartney e Aznavour che è più vecchio di me. Non smettono loro e non ho intenzione di farlo io”.

GIANNI MORANDI PARLA DEL SUO NUOVO DISCO ‘D’AMORE D’AUTORE’

Acquista su Amazon.it