Dimartino in scena al festival Cabina56

NoteVerticali.it_Dimartino

NoteVerticali.it_DimartinoSabato 4 luglio sarà Dimartino ad animare la serata della splendida location “Rena nera beach” a Torre Annunziata. Il cantautore siciliano è considerato uno dei più attesi del festival Cabina 56.

L’artista è ripartito con il tour il 27 giugno da Catania per presentare il suo nuovo lavoro discografico Un paese ci vuolea seguito del successo di pubblico ricevuto proprio nella sua Sicilia, a Palermo. Lo stesso Dimartino, ha rivelato che anche se la formazione live non cambierà e dunque vedremo con lui ancora una volta Angelo Trabace al piano e Giusto Correnti alla batteria, diversa sarà la versione che l’artista proporrà dei suoi brani dal vivo. Questa decisione deriva dalla sua volontà di non rimanere incastraro in alcun tipo di schema che rischierebbe tra l’altro di non catturare l’attenzione del pubblico. Il titolo dell’album pubblicato con l’etichetta Picicca dischi/Sony music, è preso in prestito dallo scrittore e letterato Cesare Pavese. L’album vede la collaborazione di Francesco Bianconi, straordinario leader dei Baustelle che con Dimartino ha scritto e interpretatoUna storia del mare”, e di Cristina Donà, che canta inI calendari”. Indubbiamente una garanzia di successo.

Inoltre, bisogna ricordare che il concerto del cantautore siciliano, sarà aperto da Blindur che altro non è che il progetto del polistrumentista Massimo de Vita che tra l’altro ha lavorato già con i Modena city ramblers, Le strisce e tanti altri. A Massimo De Vita si affianca l’amico Michelangelo Micki Bencivenga banjoista, chitarrista e polistrumentista. Blindur è stato protagonista nel 2014 di ben 50 date in tutta Italia e si appresta a concludere il primo lavoro in studio dopo aver ricevuto numerosi premi tra cui quello N.M.I. nuova musica italiana 2015 con il brano “Foto di classe”. Il sound trae ispirazione da diversi generi tra cui il new folk, l’indie e il post rock, mescolando strumenti tradizionali e moderni. Infine bisogna ricordare il prima e il dopo concerto, saranno accompagnati dal gradevole dj set di Irene Ferrara, che dopo aver vissuto tra Roma e Barcellona, ha deciso di tornare a Napoli sua città natale. Proprio a Napoli inizia a lavorare in varie radio campane come crc targato Italia arrivando ad ideare e condurre programmi radiofonici come “Quasi Adatti” dedicati al panorame musicale indipendente. Il suo set mescola la disco-music con il rock indie creando un mix esplosivo. Sabato sarà protagonista di un dj set a quattro mani con Joseph Briska.