Festival dello Sport: al Teatro Ringhiera quattro giorni di spettacoli, incontri e giochi

20170510-163208-59528344.jpg

In vista della settima edizione del “Festival primaverile”, organizzato dall’A.T.I.R. Teatro Ringhiera che si svolgerà questa settimana, dove noi saremo presenti per tutta la sua durata, abbiamo intervistato Mila Boeri, una delle organizzatrici che ci ha un po’ raccontato storia e intenti di questa manifestazione ciclica.
Nonostante l’imminente chiusura dello stabile, per ristrutturazione di tutto l’edificio, ed il futuro incerto dell’associazione, gli umori sono alti, positivi, propositivi e gli animi ancor più battaglieri.

Il festival, istituito dal direttore artistico Serena Senigallia, ogni anno ospita un nuovo tema a sfondo “nazional-popolare” che asseconda la forte vocazione “inclusiva” che ha come dogma basilare questo teatro, che abbia quindi si una valenza intellettuale di un certo livello ma che vada anche in contro ai gusti di tutte le fasce sociali, insomma “per la gente”. L’intento è quello di creare un momento di aggregazione, coinvolgere la popolazione circostante ed aumentare così la possibilità d’accesso a fonti di spessore culturale. Questa però non è l’unica volontà che porta avanti l’iniziativa, il progetto è più ampio. Alla base c’è anche la volontà di consolidare le collaborazioni con attori e attrici, amici del Ringhiera, dei quali il teatro ha ospitato i lavori; creare una vetrina per le nuove e giovani compagnie, dando così nuovo vigore al ricambio generazionale che nell’ambito teatrale passa purtroppo, quasi solo esclusivamente, dalle grandi accademie – e a volte neanche da lì-; creando così una via d’accesso diretta, per questo meraviglioso mondo, a chiunque possieda, un percorso di studio consolidato, vero talento e capacità di dedizione.
E poi insomma è anche un buon pretesto per festeggiare tutti insieme questa primavera (anche se primavera non sembra) e scrollarsi di dosso la quotidiana e frenetica vita milanese.

I temi affrontati negli anni passati sono i più disparati, come “l’erotismo”, che ha visto ospite Tinto Brass, La Costituzione e altri ancora. Come da titolo il tema centrale di quest’anno sarà lo sport. Ogni giornata è strutturata su tre punti cardine, uno spettacolo pre-serata, a seguire “due chiacchiere con..”, momento in cui il Serena Senigallia e la sua collaboratrice Mila Boeri incontreranno, in alternanza, giornalisti del campo e sportivi (Gianni Clerici, Jennifer Isacco, Federico Buffa), per indagare i punti di giunzione fra teatro e sport, entrambi mezzi utilizzati per l’intrattenimento di un pubblico, entrambi soggetti ad una fondamentale preparazione psicofisica. A chiudere ci sarà il classico spettacolo serale di punta. Sabato e domenica però l’offerta sarà più ricca , in aggiunta l’esito dei laboratori di formazione per adolescenti “Play Off” a cura di Compagnia Civilleri/ Lo Sicco e Atir Teatro Ringhiera e poi anche reading teatrali. E non è finita qui! Ci saranno tornei sportivi aperti a tutti, che verranno svolti sullo spazio antistante il teatro, storicamente definita dagli abitanti della zona “La Piana” -con la speranza che il tempo non giochi a sfavore- e poi ancora aperitivi, dj set, chi più ne ha più ne metta. Insomma si preannunciano quattro giorni molto interessanti e ricchi di sorprese.

Per ogni informazione su costi, orari e calendario, vistare il sito:

o la pagina facebook:
https://www.facebook.com/teatroringhieratir/

Noi saremo li con il Teatro Ringhiera e vi terremo aggiornati!