Ginevra Di Marco canta Mercedes Sosa il 7 luglio a Roma

NoteVerticali.it_Ginevra_Di_Marco

Si chiama “La Rubia canta la Negra” ed è un viaggio in musica alla riscoperta del talento di Mercedes Sosa, una delle voci più importanti dell’America latina, simbolo della lotta per la libertà del popolo argentino negli anni della dittatura.

A intraprendere questo excursus coraggioso e stimolante, Ginevra Di Marco, artista a tutto tondo, mai ripetitiva attraverso scelte artistiche animate da una coerenza d’insieme che pubblico e critica le riconoscono da sempre.

La Di Marco presenterà il progetto che è diventato un disco, e grazie al quale ha conquistato la Targa Tenco come miglior interprete dell’anno, venerdì 7 luglio alla Casa Internazionale delle Donne, nel corso della rassegna Venti d’Estate (dal 4 luglio al 4 agosto) organizzata da Doppio Ristretto.

Una serata speciale in cui Ginevra – sul palco con Francesco Magnelli (pianoforte e magnellophoni) e Andrea Salvadori (chitarre, mandolino, tzouras e elettronica) – presenterà le nuove canzoni e racconterà la nascita di questo nuovo progetto intervistata da Monica Nonno di Rai Radio3.

Il disco racchiude perle tra le perle più significative del repertorio della “Negra” Mercedes come “Alfonsina y el mar”,“Razon de vivir” e “Todo cambia” (cantata in italiano su adattamento di Teresa de Sio), trovano nuova vita nell’interpretazione della “Rubia” Ginevra, che regala al suo pubblico anche tre pezzi inediti: “Saintes Maries de la mer”, primo singolo dell’album, “Fuoco a mare” e “Sulla corda”. Un lavoro in cui le tematiche dell’amore si intrecciano con l’impegno sociale, la passione emozionale con quella intellettuale, la ricerca e il viaggio nella tradizione del suono latino con la lotta politica.

“La notizia di aver vinto la Targa Tenco nella sezione interpreti mi riempie ancora una volta di gioia e di orgoglio – commenta Ginevra che aveva già vinto la Targa Tenco nel 1999 con Trama Tenue e nel 2009 con Donna Ginevra – La Rubia canta la Negra è un disco che racconta la coerenza delle proprie scelte, il coraggio di portarle avanti, la sofferenza, la speranza di cambiamento. Ci racconta un’umanità carica di dignità e forza. Mi auguro davvero che questo riconoscimento possa aiutarci a far vivere queste canzoni meravigliose anche qui, in questo tempo e in questo luogo”.

Il disco arriva a 6 anni di distanza da “Canti, richiami d’amore” e porta avanti il percorso di recupero e la rilettura dei canti popolari del mondo iniziato nel 2006 con “Stazioni Lunari prende terra a Puerto Libre”, e proseguito nel 2009 con “Donna Ginevra”.

“La Rubia canta la Negra” è stato prodotto e arrangiato da Ginevra con i compagni di sempre Andrea Salvadori e Francesco Magnelli. Una squadra da sempre attenta a non distogliere mai lo sguardo da lidi inesplorati per raccontare con curiosità e attenzione la ricchezza della cultura musicale del mondo.

L’album è nato grazie al Festival “Musica dei Popoli” di Firenze, che nel settembre dello scorso anno ha invitato la cantante a mettere in scena uno spettacolo interamente dedicato a Mercedes Sosa.

Ginevra è impegnata in un lungo tour partito da Milano lo scorso maggio. Una magia collettiva che ogni volta prende una forma unica e originale e che vede manifestarsi la musica nella sua natura più bella: quella di essere forza propulsiva che sorprende e avvicina, creando comunità con emozioni ed empatia.

Ad accompagnarla sul palco Francesco Magnelli e Andrea Salvadori che con lei hanno pensato, arrangiato e prodotto lo spettacolo.

Queste le prossime date: 30 giugno Bonate di sotto (Bg) – 4 luglio Borgoforte – 5 luglio Lugano – 7 luglio Roma – Casa Internazionale delle donne – Rassegna venti d’estate – 12 luglio Marcialla (Fi) – 18 luglio Arezzo – 21 luglio La Spezia – 27 luglio Firenze – 29 luglio Abbadia San Salvatore (Si) – 31 luglio Vinci (Fi) – 18 agosto San Cesario sul Panaro (Mo) – 31 agosto Teramo – 10 settembre Prato 20 settembre Siena – 30 settembre Neoneli (Or).

Acquista su Amazon.it