In guerra per amore: nuovo film per Pif, ancora in Sicilia

NoteVerticali.it_Pif

NoteVerticali.it_PifL’ex iena Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, torna dietro la macchina da presa per girare il suo secondo film, In guerra per amore. Dopo l’esordio alla regia di La mafia uccide solo d’estate, un successo di critica e pubblico, Pif torna in Sicilia – sua terra d’origine – a parlare nuovamente di mafia, in una sorta di prequel del suo primo film. Il nuovo lavoro ha già un titolo, e si chiamerà In guerra per amore.

Protagonisti della storia, saranno ancora due personaggi di nome Arturo e Flora, riportando l’impatto dello sbarco alleato sull’isola e di come, durante quest’arco di tempo, la mafia abbia preso piede in Sicilia. La storia sarà incentrata su due giovani amanti che vogliono sposarsi, ma sono ostacolati dal padre di Flora, un ristoratore di New York, che l’ha promessa in sposa a un mafioso siciliano: Arturo, per impedire l’unione, si arruola nell’esercito e torna in Sicilia, che aveva lasciato per cercare fortuna in America.

Dopo questo progetto Pif passerà ad altri argomenti e ed esplorerà altri luoghi: in In guerra per amore torneranno alcuni attori di La mafia uccide solo d’estate, ma non Cristiana Capotondi che, però, Pif ha già detto di voler coinvolgere in un altro suo progetto.

Le riprese di In guerra per amore dureranno otto settimane e avranno luogo, appunto, in Sicilia, nelle zone di Gela. Come per La mafia uccide solo d’estate, a firmare la sceneggiatura saranno Pif, Michele Astori Marco Martani.