Insignifidanza, atto unico di musica e parole

20150810-004659-2819327.jpg

In scena il corpo. Sulle pietre dell’antiteatro ne “La terra degli ulivi parlanti”, il corpo diventa simbolo di sofferenza e soprusi ne “Le Supplici”; e poi il corpo che esprime il primato sulla parola in “Insignifidanza”, atto unico di danza e parole su un soggetto di Maria Luisa Gioffrè previsto per l’ 8 agosto sempre al Parco Scolacium a Roccelletta di Borgia.
Undici danzatori e quattro attori racconteranno l’impotenza del linguaggio che, all’interno di una relazione donna-uomo, cede il passo al gesto, primordiale e libero. Sul palco, tra gli altri, la carismatica Vanessa Gravina accompagnata da Giovanni Carta, con la regia di Edoardo Siravo e Rosario Amato, coreografie di Filippo Stabile, elementi scenografici “The heads” di Zahra Yousefi e “Scrittura asemica” di Cristiano Caggiula.

I biglietti per assistere a “Insignifidanza” potranno essere acquistati online sul sito www.armoniedarte.com presso la segreteria in via Scylletion (all’ingresso del Parco), Roccelletta di Borgia, dalle 10 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30. Per maggiori informazioni sul resto del cartellone, sulle tariffe speciali, su tutti i servizi collaterali come navette e pacchetti particolari anche di soggiorno, potrà essere consultato il sito www.armoniedarte.com o la segreteria al numero 366.4362321.

20150810-004839-2919092.jpg