Michele Hendricks: la regina dello scat in concerto in Calabria

NoteVerticali.it_Michele_Hendricks

Idealista e visionario, forse un pazzo, forse un poeta, ama l'arte come la vita, con disincanto, sogno e poesia...

NoteVerticali.it_Michele_HendricksProsegue la rassegnaJazz da gustare” al “Piccolo” Teatro di Castiglione Cosentino (CS). Nel sesto appuntamento della manifestazione, che ha già ospitato artisti di rilievo, sabato 12 dicembre si esibirà Michele Hendricks accompagnata dal suo quintetto. L’artista, classe 1953, figlia d’arte (suo padre è il celebre Jon Hendricks), ha al suo attivo una solida esperienza in ambito jazzistico, che l’ha portata negli anni a perfezionare uno stile che l’ha resa unica: quello dello “scat”, ossia la tecnica che prevede la riproduzione velocissima di fraseggi musicali. Sue le partecipazioni ai maggiori festival jazz internazionali, che l’hanno portata da New York a New Orleans, da Newport a Copenhagen, a Helsinki, a Stoccolma, Oslo, Tokyo, Osaka, Vienna, Orléans e Parigi, con collaborazioni di rilievo che l’hanno vista sul palco con Count Basie, Benny Carter, Benny Golson e Bobby McFerrin.

A Castiglione avremo il piacere di vedere la Hendricks accompagnata da una band di tutto rispetto: Guido Di Leone alla chitarra, Bruno Montrone al piano, Aldo Vigorito al contrabbasso e Giovanni Scasciamacchia al contrabbasso.

Il biglietto, al prezzo di soli 10 euro, acquistabile presso le prevendite abituali, comprende l’accesso al concerto ma non solo: dopo l’esibizione musicale, è prevista infatti una cena nella sala “Carlo Alberto Dalla Chiesa” all’interno del Teatro “Il Piccolo” dove il pubblico potrà incontrare la cantante e i suoi straordinari musicisti.