Palascia: quando la moda incontra la bellezza del territorio

NoteVerticali-Otranto_Palascia_7

NoteVerticali-Otranto_Palascia_7A Otranto, nella splendida cornice dell’Hotel Papaleo, si è tenuta la presentazione, ad un ristrettissimo gruppo di “addetti ai lavori” e di giornalisti italiani e ospiti stranieri, di una nuova, raffinatissima
linea di maglieria in cashmere-seta, complementi d’arredo, homewear, tessuti e gioielli che prende
il nome dalla estrema punta orientale d’Italia: appunto la Palascia del Capo d’Otranto, per Calla srl
azienda di Uggiano La Chiesa, leader nel settore della moda creata da Giammarco Montorsi.
L’idea è semplice e fa perno sulle donne: un ponte tra le capacità imprenditoriali delle donne di
Carpi che hanno realizzato un distretto produttivo dove si sperimentano nuovi materiali e tecniche
innovative della migliore industria tessile d’avanguardia, con la sapienza manuale delle donne
salentine custodi della più antica tradizione; quella dei telai di legno condotti a mano che
producono tessuti con decorazioni in rilievo. Il risultato c’è. Le creazioni proposte, veramente
splendide, sono state indossate dalla testimonial dell’azienda, la modella Luisa Lazzari.
I colori dei capi, ora tenui ora intensi, evocano quelli della terra d’Otranto: il celeste intenso del
mare, L’avana della pietra salentina, il bianco delle case.

NoteVerticali-Otranto_Palascia_5Terra, questa del Salento, capace di fare innamorare. Tanto è vero che l’imprenditore Giammarco Montorsi, che ha intuito, voluto e realizzato tutto questo, ha scelto di ubicare l’azienda ad Uggiano La Chiesa, paesino vicino Otranto.
I capi di abbigliamento e i gioielli realizzati con cachemire e pietre potranno essere acquistati esclusivamente visitando il sito www.palascia.com; questa scelta consentirà il miglior rapporto possibile tra la qualità elevatissima dei prodotti ed il costo al pubblico degli stessi. Tra gli ospiti il Sindaco di Otranto Dr. Cariddi che ha capito e condiviso l’idea espressa dai realizzatori di Palascia: creare occupazione per i giovani del Salento – per iniziare la testimonial Luisa Lazzari è rigorosamente salentina – valorizzando, attraverso questo marchio, la sapienza e la tradizione di tessitura artigianale ancora presente nel territorio.

NoteVerticali-Otranto_Palascia_2L’intento è di creare un circuito virtuoso anche con le scuole di moda (tra i presenti la signora Stefania Cardellicchio responsabile CAD della prestigiosa Accademia di Moda SITAM) per istruire alla tecnica produttiva tradizionale coniugandola e valorizzandola con la progettualità del distretto produttivo della moda di Carpi. Il Salento, i suoi colori, le sue forme, i suoi disegni che, spesso inconsapevolmente, ci
accompagnano anche negli oggetti di uso quotidiano, sono insomma una ricchezza immensa che
va soltanto riscoperta, valorizzata e adattata ai linguaggi e alle possibilità attuali.
Serata ventosa di maestrale , pareva fatta apposta per la presentazione di Palascia: quello
sperone di roccia contrasta da sempre quel vento. Ieri sera l’inglese era più parlato dell’italiano ed
e’ rimasta la convinzione che di questa iniziativa di Calla srl sentiremo tutti ancora parlare.

NoteVerticali-Otranto_Palascia_1