Wayward Pines, la nuova serie mystery che strizza l’occhio a Lost e Twin Peaks

NoteVerticali.it_Wayward-Pines

NoteVerticali.it_Wayward-PinesIl 14 maggio ha debuttato, sull’emittente americana Fox – e in contemporanea in Italia – una nuova serie televisiva dalle tinte fosche ed enigmatiche: Wayward Pines. Ispirata a una trilogia di romanzi scritti da Blake Crouch, la serie –  anche per ammissione dello stesso scrittore – trae spunto dalle atmosfere oscure e oniriche di Twin Peaks, capostipite del genere e serie cult degli anni novanta.

La trama ruota attorno al personaggio di Ethan Burke (Matt Dillon), agente segreto affetto da allucinazioni che, raggiunta la piccola cittadina di Wayward Pines per rintracciare due agenti precedentemente scomparsi, si ritrova intrappolato in una città che ha non pochi lati oscuri. Fin dal primo episodio è evidente come la serie si ispiri ad alcuni classici del genere mystery: la scena iniziale cita il prologo di un altro telefilm di successo, Lost, e più in generale si respira un’aura di sospetti e onirismo che fa il verso alle più memorabili serie televisive statunitensi degli ultimi anni.

Le domande che lo spettatore si pone fin dall’inizio sono tante: cosa si annida all’interno di questa piccola cittadina in apparenza tranquilla di nome Wayward Pines? Il punto di vista del protagonista è affidabile, o i suoi problemi mentali influiscono su quella che è la sua visione delle cose (e della trama)? Il cast è ricco di sorprese piacevoli. Accanto alla star Matt Dillon, protagonista indiscusso e doppiato, nella versione italiana, da Francesco Prando, compaiono nomi di lusso come quello di Juliette Lewis, che interpreta una misteriosa barista che pare conoscere segreti su Wayward Pines; Carla Cugino, che veste i panni di un agente scomparso precedentemente proprio a Wayward Pines e che, con un velo di inquietante mistero, rifà la sua comparsa.

La serie si è mostrata già dal pilot orientata su atmosfere cupe, misteriose e oniriche, con una trama che pone più domande di quante risposte vuole dare; uno stile in voga nel panorama televisivo americano. L’atmosfera tetra, in particolare, è rafforzata da quello che è un nome di spicco – se non il più affermato – nell’horror psicologico a livello mondiale: M. Night Shyamalan, regista di film cult quali Il sesto senso, E venne il giorno e The Village; è proprio Shyamalan, regista dell’episodio pilota, a spiccare fra i produttori della serie.

Per il momento gli autori hanno previsto una stagione unica, basata in particolare al primo libro della trilogia scritta da Blake Crouch, ma non escludono la possibilità di proseguire la serie. Molto, è chiaro, dipenderà dal successo televisivo in America, in un periodo in cui i progetti vengono facilmente abbandonati con anticipo in nome degli ascolti.

WAYWARD PINES (Usa, 2015, Serie tv). Regia di M. Night Shyamalan (episodio pilota). Con Matt Dillon, Juliette Lewis, Carla Cugino. Primo episodio: 14 maggio 2015. Episodi previsti: 10. Rete televisiva: Fox.