Padri e figlie secondo Gabriele Muccino: il trailer del film

NoteVerticali.it_Padri e figlie_Gabriele Muccino_1_Russell-Crowe-Kylie-Rogers

NoteVerticali.it_Padri e figlie_Gabriele Muccino_1_Russell-Crowe-Kylie-RogersSiamo il risultato delle nostre infanzie. Siamo tutti figli. E i nostri figli saranno a loro volta il risultato dei nostri comportamenti e della propria natura. E’ il pensiero di Gabriele Muccino nel presentare la sua ultima fatica cinematografica, Padri e Figlie (Fathers and daughters). Il film, nelle sale dal 1° ottobre, ha avuto già un endorsement importante, quello di Jovanotti, che attraverso i social, nel presentare il trailer del film, definisce la storia “potentissima, un melodramma moderno con tanta vita dentro“.
Il protagonista del film, interpretato dal grande Russel Crowe, è uno scrittore innamorato pazzo della figlia a cui dedica il libro che ha appena concluso intitolato proprio «Fathers and Daughters», con una frase da interpretare ma da brivido: «A Katy,che amo più dell’ultimo numero».

E’ la storia di un padre ed un figlia che affrontano diverse vicissitudini: la malattia di lui comparsa bruscamente, all’improvviso, il distacco tra i due ed una vita lontani l’uno dall’altra. Amanda Seyfried, l’attrice che impersona la figlia adulta (da bambina è interpretata da Kylie Rogers), fa proprio un ruolo non semplicissimo: una ragazza che ha paura di amare e di concedere se stessa, i suoi pensieri, il suo cuore. Ci chiediamo: come andrà a finire? l’amore, come sempre, trionferà? Il rapporto padre-figlia potrà essere recuperato?…Aspetteremo e vedremo.

Certo è che Muccino mette tutto se stesso in questo film, i suoi interrogativi, le sue sensazioni, i suoi conflitti interiori: un regista racconta la storia con le immagini, e tutti noi sappiamo che a volte uno sguardo, un’espressione, valgono più di mille parole.
NoteVerticali.it_Padri e figlie_Gabriele Muccino_2_Russell-Crowe-Kylie-RogersL’eterna lotta tra bene e male, tra affermare, proteggere i propri ideali e scendere a compromessi: il protagonista-scrittore lotterà senza tregua per non rinunciare mai ai suoi valori, quelli che ha sempre cercato di trasmettere all’adorata figlia. Dopo il leggero “Quello che so sull’amore“, Muccino torna al dramma sentimentale, su sentieri già percorsi con “La ricerca della felicità” e “Sette anime“.

Il film è prodotto da Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution. Ecco il trailer:

PADRI E FIGLIE – Il trailer