Cane mangia cane: Nicolas Cage e Willem Dafoe nell’action movie tratto dal bestseller di Eddie Bunker

NoteVerticali.it_Cane_mangia_cane_Nicolas_Cage_Willem_Dafoe

Nasce a Milano qualche anno fa. Usa la scrittura come antidoto alla sua misantropia, con risultati alterni. Ama l’onestà intellettuale sopra ogni altra cosa, anche se non sempre riesce a praticarla.

E’ necessaria una vita intera per fare un regista onesto e Paul Shreder lo è di sicuro. In anni di onorata carriera, come sceneggiatore e regista, ha sempre tenuto l’asticella del suo prodotto oltre la sufficienza. Cane mangia cane, il suo ultimo lavoro, è un film onesto e per questo assolutamente degno di rispetto. Tratto dal best seller di Eddie Bunker racconta la storia di tre avanzi di galera e della loro ricerca di una redenzione impossibile. Un terzetto assurdo che non ha alcuna possibilità di reintegrarsi nella società, decide allora di essere se stesso fino alla fine. Una mente, un braccio e il matto accettano di partecipare all’ultimo colpo che potrebbe rappresentare la svolta. Come nelle perfette narrazioni noir di cui Bunker era profondo conoscitore, qualcosa non andrà come ipotizzato. Parlare di un film mancato sarebbe un errore madornale perché Cane mangia cane regala allo spettatore quella giusta dose d’intrattenimento che si conosce benissimo dove andrà a parare. La ricostruzione di alcune scene in salsa Tarantiniana potrebbe risultare irritante ai puristi del cinema di genere, ma non è così.

Nella canonica ora e mezza di durata il film non sorprende, ma non annoia; cosa che di questi tempi non è poca. Nicolas Cage e Willem Dafoe entrano discretamente nelle loro parti, lavorando in maniera egregia. La forza del film è soprattutto sulla totale assenza di pretese, il regista non vuole dimostrare nulla, ne fare la storia del cinema. Shereder si limita a gestire la sua conoscenza del mezzo citando qua e la cosa al pubblico potrebbe interessare. Oltre a questo la vicenda prende una posizione attraverso una narrazione lineare sebbene infarcita di contaminazioni giovanilistiche (sceneggiatura che mescola l’alto con il basso; fotografia dai toni accesi e spettacolarizzazione delle sostanze stupefacenti). Senza lode, ma nemmeno senza infamia, verrebbe da dire.

Cane mangia cane (USA 2016, 93′, Azione). Regia di Paul Schrader, con Nicolas Cage, Willem Dafoe, Christopher Matthew Cook, Omar J. Dorsey, Louisa Krause.

Acquista su Amazon.it