Chiara: concerto per una voce straordinaria

NoteVerticali.it_Chiara_Auditorium Roma_1

NoteVerticali.it_Chiara_Auditorium Roma_1Ha fatto tappa all’Auditorium Parco della Musica di Roma lo Straordinario Tour di Chiara Galiazzo. L’interprete, lo ricordiamo, è salita alla ribalta nel 2012 vincendo la sesta edizione di X Factor. Quest’anno, fresca della fortunata e convincente esperienza sanremese, dove ha presentato l’inedito “Straordinario”, ha intrapreso il tour dove presenta con assoluta naturalezza e disinvoltura vocale i pezzi del suo ultimo lavoro discografico “Un giorno di sole straordinario”, ristampato post Sanremo contenente il brano presentato sul palco dell’Ariston e la brillante cover di “Titanium”.

Chiara entra in scena sulle note del nuovo singolo “Siamo adesso”, già in rotazione radiofonica: un brano dal forte sound ritmico che espone l’importanza del vivere il presente ed essere ciò che si è nel momento attuale senza curarsi dell’incombere del futuro.
Già sulle prime note un vistoso gruppo di fan si catapulta ai piedi del palco per mostrare all’artista tutto il calore e l’affetto possibili.
Tra i pezzi presenti nell’ultimo album spicca l’avvolgente “Il rimedio, la vita e la cura” cantato in coppia con Daniele Magro, autore del brano, seguito dal duetto di “Stardust”, cantato originariamente con Mika. Un connubio vincente tra i due ex concorrenti di X Factor che dimostrano di possedere talento da vendere andando contro i pregiudizi di critica e pubblico.
Chiara, nonostante l’emozione, si presenta a suo agio con il pubblico; parla e si muove come se si trovasse a casa sua, perché il palco è il suo habitat naturale dimostrandosi un’ottima padrona di casa. Con simpatia, prende il telefono e scatta un selfie con i fan prima di cantare “Nomade”, brano che ruota intorno allo stato naturale di un’artista costantemente alla scoperta di stimoli artistici dal cuore in viaggio ed un’anima nomade in continuo volo come quella della pittrice messicana Frida Kahlo.
NoteVerticali.it_Chiara_Auditorium Roma_2La voce cristallina di Chiara, apprezzata e stimata da grandi artisti italiani tra cui spicca Mina, sostiene senza fatica le note più alte, restando fedele alla versione registrata in studio; è il momento di “Straordinario” e l’euforia accende la Sala Sinopoli in un collettivo suono di voci che accompagnano la performance. L’emozione continua con “Un giorno di sole” che sprigiona positività e bellezza musicale negli spettatori che ripetono il martellante “Perché? Perché? Hai scelto un giorno di sole?”.
Segue poi un momento intimista, in cui la cantante si siede su una poltrona ed intona l’emozionante “Amore infinito” ricevendo applausi durante l’esibizione per la voce che sale fino al cielo regalando, subito dopo, la cover di “Titanium” della cantante Sia in una chiave di lettura personale e cullante.
Un salto nel precedente album “Un posto nel mondo” con le hit “Due respiri”, “L’esperienza dell’amore” e “Vieni con me” dove scoppia un momento festaiolo con il ripetersi “Allora vieni con me”.
Chiara saluta i fan con la cover di “Over the rainbow” che l’ha resa celebre a critica e pubblico, e dove si evidenziano le qualità canore attraverso un’interpretazione impeccabile.
Chiara Galiazzo è tra le migliori cantanti emergenti degli ultimi anni, in quanto è consapevole del dono che possiede ed è attenta alla cura dei brani che le vengono proposti senza cadere nel banale brano radiofonico.
Un’artista con la A maiuscola di una sconfinata umiltà.

CHIARA – Siamo adesso