Deepwater: cronaca di una notte d’inferno sull’Oceano

noteverticali.it_deepwater_1

Giornalista appassionata di arte e spettacolo, per studi e vocazione particolarmente attenta alla cultura orientale e alla danza in tutte le sue espressioni.

Da un episodio di cronaca realmente accaduto nel 2010, il film diretto da Peter Berg con Mark Wahlberg noteverticali.it_deepwater_1É da poco uscito nelle sale italiane “Deepwater”, il film drammatico che narra la triste vicenda della Deepwater horizon, la piattaforma petrolifera che nel 2010 è esplosa, causando il più grande disastro ambientale della storia. Mark Wahlberg veste i panni di Mike Williams, l’operaio supervisore della manutenzione che il fatidico 20 aprile 2010 si trovava sul luogo del disastro; un padre di famiglia come molti di quelli che lavoravano su questo “mostro tecnologico” in mezzo al mare, a largo della costa della Louisiana. Donne e uomini, 126 persone in tutto, che si trovavano a bordo in quel giorno maledetto e dei quali 11 hanno perso la vita nell’esplosione.

Alle 22 di sera, Mike si accorse che delle colonne di gas erano risalite lungo la trivella fino alla piattaforma, rendendo inutili tutti i sistemi di sicurezza e causando un’ improvvisa esplosione, incendi e inondazioni di gas combustibile. Da quel momento iniziò per Williams una lotta contro il tempo per salvarsi e salvare le vite ai suoi compagni…

Questo film nasce proprio dalla voglia di raccontare questa storia dal punto di vista delle persone, dei lavoratori che si sono ritrovati in questo inferno di fuoco in mezzo all’ oceano e per capire a fondo ciò che accadde quel 20 aprile, minuto per minuto.

La sceneggiatura della pellicola è tratta da un articolo del New York Times, scritto da D. Barstow, D. Rohde e S. Saul, risultato dalle interviste a 21 sopravvissuti al disastro.

noteverticali.it_deepwater_2Mike Williams ha collaborato come consulente al film: “è stato tutto il tempo accanto a noi durante le riprese, mi sono dovuto guadagnare la sua fiducia e il rispetto, non si è fatto impressionare solo dal mio curriculum”. Queste le parola di Wahlberg durante la conferenza stampa a Roma. Williams si è detto infine soddisfatto e gratificato dall’impegno dei produttori e del regista nel mantenere e riprodurre la realtà di ciò che ha vissuto e soprattutto di onorare le 11 vittime e il loro coraggioso lavoro.

Questi sono i film che mi piace fare e guardare, storie di gente comune in circostanze straordinarie” – continua Wahlberg – “mi piace fare cose commerciali di maggior successo per poi potermi permettere di raccontare queste storie importanti, che permettono di entrare in un mondo ignoto”.

Sicuramente lodevole l’impegno di Mark, Lorenzo Bonaventura, gli altri produttori e il regista Peter Berg nel voler raccontare questa storia che ha scosso il mondo intero per le sue disastrose conseguenze ambientali dal punto di vista umano, usando i racconti e le testimonianze di chi è riuscito a sfuggire da quell‘inferno di fuoco nel bel mezzo di un mare di acqua.

DEEPWATER – Il trailer

 

DEEPWATER – INFERNO SULL’ OCEANO (USA 2016, Drammatico). Regia di Peter Berg, con Mark Wahlberg, Kurt Russell, John Malkovich, Gina Rodriguez, Dylan O’ Bryan, Kate Hudson. Medusa