Fast and Furious 8: quando l’azione al cinema diverte

NoteVerticali.it_fast_and_furious_8

Nasce a Milano qualche anno fa. Usa la scrittura come antidoto alla sua misantropia, con risultati alterni. Ama l’onestà intellettuale sopra ogni altra cosa, anche se non sempre riesce a praticarla.

Nel cinema esistono certezze che con gli anni si sono trasformate in necessità. La saga Fast and furious è diventata un piacevolissimo must per gli amanti del grande schermo .Nata come un divertimento d’azione, ironia e macchine, negli ultimi 4 capitoli è mutata diventando una vera e propria griffe stile 007. Questo capitolo Fast 8 è l’ennesima prova di come un prodotto e una squadra di attori perfettamente rodati non potrà mai fallire. Dopo la fine del settimo capitolo Dom e Letty sono a Cuba per la loro luna di miele e il resto della squadra, congedata, vive un momento di apparente tranquillità. Presto una donna misteriosa proverà a distruggere il gruppo attaccando Dom e costringendolo a tornare al crimine. Il tradimento di Toretto e la conseguente entrata in azione del team sono solo il pretesto per costruire il film. In realtà l’ottavo episodio eguaglia in bellezza e spettacolarità il settimo, arrivando a superarlo in alcuni punti. La figura della terrorista è solo la punta di qualcosa di costruito perfettamente.

Acquista su Amazon.it

La vicenda è ricca di sott trame difficili da immaginare che s’incastrano l’una con l’altra pescando a ritroso nei vecchi capitoli. Se fare cinema è soprattutto una questione di facce, vedere in scena Vin Diesel, Jason Statham e The Rock sarebbe sufficiente per giustificare il prezzo del biglietto. La realtà è che Fast8 diverte veramente, non ha alcuna pretesa di essere altro se non qualcosa in grado di allietare il pubblico in sala. Una sceneggiatura che ricorda il cinema classico, fatto di frasi a effetto che nascondono sentimenti “semplicemente veri”. Un prodotto che non ha paura di prendere una posizione, ben scritto e ben realizzato sotto la sapiente direzione di uno specialista del genere come F Gary Grey. Il regista  riesce nel difficile intento di sorprendere con un crescendo di situazioni senza porsi il problema della credibilità.

Diciamolo definitivamente: il cinema d’azione non deve essere per forza qualcosa di spiegabile. Questo genere ha sempre rappresentato la vittoria dell’eroe a prescindere dai controcampi, ha sempre rappresentato le battute semplici che fanno ridere e i sentimenti espressi nella maniera più palese. Elementi discutibili da qualcuno ma che ricordano tanto la realtà della vita e sono privi di uno snobismo che ha annoiato più delle imperfezioni.

 

FAST AND FURIOUS 8 – Il trailer

FAST AND FURIOUS 8 (Usa/Giappone/Francia/Canada/Samoa 2017, Azione, 136′). Regia di F. Gary Gray, con Vin Diesel, Dwayne Johnson, Jason Statham, Michelle Rodriguez, Tyrese Gibson. Universal Pictures. Uscita: 13 aprile 2017