Florida: la ricerca di un luogo ideale in una commedia amara sulla vecchiaia

NoteVerticali.it_Florida_Jean_Rochefort_1

Jean Rochefort nel ruolo di protagonista nel film di Philippe Le Guay che mescola sapientemente ironia e malinconia 

NoteVerticali.it_Florida_Jean_Rochefort_1Claude Lherminier (Jean Rochefort) è un arzillo ottantenne che non ha nessuna intenzione di arrendersi all’avanzare dell’età, nonostante gli capiti di avere qualche piccolo vuoto di memoria. La figlia maggiore Carole (Sandrine Kiberlain) lo assiste quotidianamente e lo asseconda in tutte le sue bizzarre richieste. L’ultima idea che Claude si è messo in testa è di imbarcarsi su un aereo diretto a Miami, per andare a trovare la figlia più piccola che vive in Florida.

Arriva nei cinema italiani Florida, il nuovo film di Philippe Le Guay, il regista di alcune tra le commedie francesi più interessanti degli ultimi anni come Molière in bicicletta e Le donne del 6°piano. Presentato al Festival di Locarno, nel suggestivo scenario di Piazza Grande, Florida è una commedia amara sull’avanzare dell’età e l’intermittenza della memoria.

Tratto dal testo teatrale Le Père di Florian Zeller, il film mescola ironia e un pizzico di malinconia, come già nei precedenti film del regista. E proprio quest’alternanza tra sentimento e crudeltà, che caratterizza il personaggio di Claude e il rapporto con la figlia, costituisce il nucleo centrale della pellicola, insieme al tema del viaggio, declinato in una dimensione “mentale” e intimistica.

La Florida del titolo rappresenta un luogo ideale, dove si è protetti e dove nulla ci può accadere. È il luogo di pace, dove tutto quello che nella vita ci ferisce, cessa di farci male.

FLORIDA – Il trailer

FLORIDA (Francia, 2015, commedia-drammatico, 110’) Regia di Philippe Le Guay, con Jean Rochefort, Sandrine Kiberlain, Laurent Lucas, Anamaria Marinca. Distribuzione Academy Two. In sala da giovedì 5 Maggio 2016.