John Turturro veste ancora i panni di Quintana in un film divertente #JesusRolls

NoteVerticali.it_Jesus_Rolls

Nasce a Milano qualche anno fa. Usa la scrittura come antidoto alla sua misantropia, con risultati alterni. Ama l’onestà intellettuale sopra ogni altra cosa, anche se non sempre riesce a praticarla.

Il grande Lebowsky è un film impossibile da dimenticare. Walter, Donnie e il Drugo ma anche Maude Brent e Jesus Quintana. Interpretato da John Turturro, il campione di bowling di origine messicana è rimasto nell’immaginario collettivo quasi quanto i protagonisti di quel piccolo gioiello che è arrivato nelle sale ventidue anni fa. Oggi il talento eclettico di Turturro propone uno spin off della pellicola dei fratelli Coen dal titolo Jesus Rolls – Quintana è tornato. Uscito dalla prigione, Jesus comincia un viaggio on the road che si rivelerà rocambolesco e pieno di sesso ed eventi grotteschi. Ad accompagnarlo nelle sue avventure saranno l’amico Petey (interpretato da Bobby Cannavale) e Marie, una ragazza raccattata per strada dopo un incidente (Audrie Tautou).

Erano anni che Turturro desiderava riprendere i panni del suo personaggio creato e prestato ai Coen. Questo desiderio si vede già nelle prime scene del film dove l’attore amplia il personaggio di Quintana descrivendone ulteriormente personalità e movenze. Sarebbe un errore considerare il film semplicemente uno spin off: le vicende prendono una via più legata al buddy movie arrivando ad assomigliare molto a un gioiello del cinema francese come I Santissimi per la regia di Bertrand Blier. Uscito nel 1974, il film, interpretato da Gerard Depardieu, Partick Dewaere e Miou Miou, aveva fatto scalpore per la serenità con cui trattava temi quali il sesso e la voglia di libertà. L’operazione è provare a trasferire quelle atmosfere dalla Francia degli anni 70 agli Usa di oggi: riesce grazie ai camei centrati come quelli di Susan Sarandon, nella parte di una donna incontrata per caso dal terzetto e di Cristopher Walken, straordinario direttore della prigione.

Purtroppo parlare di trasgressione di questi tempi è davvero impossibile, non c’è più nulla cui trasgredire e il film ne risente un po’. Con il passare dei minuti diventa una serie di gag in stile cinema muto che si lasciano guardare per le facce sullo schermo. Un gruppo di amici che si diverte a fare del cinema non merita di essere giudicato, soprattutto se il talento degli stessi è già stato ampiamente dimostrato in diverse occasioni. I dialoghi fanno sorridere e le esagerazioni per passare un’ora e mezza in simpatica compagnia non mancano. L’obiettivo dello spettatore dovrebbe essere sorridere e farsi cullare dalla nostalgia suscitata dall’immancabile partita a bowling con annessa leccata di palla, non certo poco.

JESUS ROLLS – Quintana è tornato (Usa 2019, Commedia). Regia di John Turturro. Con John Turturro, Bobby Cannavale, Audrey Tautou, Susan Sarandon, Pete Davidson, Christopher Walken. Europictures. In sala dal 17 ottobre 2019.