La Sila Suona Bee: concerti celebrati tra musica e natura

NoteVerticali.it_Giovanni_Lindo_Ferretti_2

Idealista e visionario, forse un pazzo, forse un poeta, ama l'arte come la vita, con disincanto, sogno e poesia...

Musica Nuda, Voltarelli, Profazio, Anzovino e Ferretti, dal vivo in un panorama che non ha eguali: dal 4 all’11 settembre spettacoli in un palcoscenico unico al mondo

E’ tutto pronto per l’edizione 2016 de La Sila Suona Bee, originale e apprezzata kermesse ideata da Archimedia Produzioni, con la produzione esecutiva di PianoB, che intende valorizzare il territorio calabrese, in uno scenario che interessa la Provincia di Cosenza e che abbraccia idealmente il Parco Nazionale della Sila. 150.000 ettari che custodiscono un patrimonio unico al mondo, tra flora e fauna, inserito tra le dieci Riserve della Biosfera italiana nella Rete mondiale dei siti di eccellenza dell’Unesco. La manifestazione, giunta alla sua terza edizione, prevede dal 4 all’11 settembre una serie di appuntamenti che mettono al centro la musica, celebrata in luoghi che fanno della sacralità del territorio il proprio cuore pulsante. Si parte dallo scenario di Monte Cocuzzo -in partnership con l’edizione 2016 di Radicamenti, manifestazione promossa dal Comune dI Mendicino – teatro domenica 4 del live gratuito di Musica Nuda, il binomio ormai consolidato che vede Petra Magoni e Ferruccio Spinetti a rivisitare classici della tradizione musicale italiana e internazionale, spogliati degli arrangiamenti originali e rivestiti invece di essenzialità impreziosita dalla voce della Magoni.

NoteVerticali.it_Otello_Profazio_Peppe_VoltarelliSi prosegue venerdì 9 ancora con un duo, stavolta inedito, che unisce due generazioni di voci e creatività differenti, unite dalla comune matrice geografica: Otello Profazio e Peppe Voltarelli, accompagnati da Mr. Zombie Orchestra. La loro Calabria sarà protagonista di Binari e balere, concerto gratuito, un viaggio ideale nella tradizione popolare dei locali da ballo che si svolge a Camigliatello Silano, ai piedi di una stazione, simbolo di partenze e ritorni per una terra da sempre legata all’emigrazione. Sabato 10 sarà invece la volta di un altro concerto gratuito in un nuovo scenario, quello del Lago Arvo a Lorica, sulle cui sponde si spargeranno le note senza tempo suonate da Remo Anzovino, avvocato musicista tra i principali esponenti in Italia della musica strumentale. Le note del suo pianoforte saluteranno il tramonto, e saranno l’ideale prologo per l’appuntamento conclusivo e più atteso, quello di domenica 11.

NoteVerticali.it_Remo_AnzovinoNuovo scenario, stavolta già sperimentato negli anni scorsi, quello di Monte Curcio, a 1.800 metri di altitudine. Si salirà con l’ovovia, secondo una tradizione ormai consolidata che ha interessato già i concerti di Vinicio Capossela (2014) e Alessandro Mannarino (2015). Stavolta il palco sarà tutto per Giovanni Lindo Ferretti, artista magnetico e controverso, già leader dei CCCP Fedeli alla Linea e C.S.I., che porterà in Sila “A cuor contento“. Un concerto insolito per il luogo e per l’ora (inizio previsto alle 15) nel quale, accompagnato da Ezio Bonicelli e Luca A. Rossi, degli Ustmamò, Ferretti ripercorrerà il suo passato musicale proponendo estratti dal suo ultimo lavoro “Saga, il Canto dei Canti” (Sony Music).

Appuntamenti da non perdere, che ridaranno senz’altro fascino a un paesaggio suggestivo e poetico. E una menzione particolare, ancora una volta, va al team organizzativo: il binomio collaudato Archimedia Produzioni – PianoB che, con coraggio e determinazione – e, aggiungiamo, un pizzico di sana follia! – si conferma attento a valorizzare pienamente un territorio, come quello calabrese, ricco di enormi potenzialità.

NoteVerticali.it_Giovanni_Lindo_Ferretti