Lei è ricca, la sposo… e l’ammazzo! Allegria e risate con Jannuzzo e Caprioglio

NoteVerticali.it_ERiccaLaSposoLAmmazzo_Jannuzzo_Caprioglio_4

NoteVerticali.it_ERiccaLaSposoLAmmazzo_Jannuzzo_Caprioglio_3Un doppio appuntamento.Tante risate. E molta allegria. E, così, il weekend del Politeama si trasforma in un successo. “Lei è ricca, la sposo… e l’ammazzo!” piace e convince il pubblico di Catanzaro. Per il testo di Mario Scaletta –  liberamente ispirato al racconto di Jack Richtie e alla famosa pellicola del 1971 di Elaine May con uno strepitoso Walter Matthau – e per il talento della coppia protagonista Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio.

Nel cast anche Antonella Piccolo, Cosimo Coltraro, Claudia Bazzano, e Antonio Fulfaro: tutti diretti da Patrick Rossi Gastaldi. La storia narra di un ex scapolo, un tempo molto ricco. La dissolutezza con cui vive la sua vita lo porta alla bancarotta. Disperato e supportato solo dalla cameriera Annunziatina, chiede un prestito ad un losco individuo. Per recuperare i soldi è costretto a prendere in moglie una ricca ereditiera. Albertina ha un cospicuo patrimonio ma è goffa e impacciata. La sua passione sono gli insetti.

NoteVerticali.it_ERiccaLaSposoLAmmazzo_Jannuzzo_Caprioglio_4

I due strani fidanzati si sposano. Ma i primi giorni del matrimonio sono animati dall’ingombrante presenza di due uomini: il creditore sui generis e l’avvocato imbroglione. L’amore, però, vince su tutto. La coppia capisce di amarsi. La commedia ha il lieto fine. Ma anche tante significati. Dietro l’apparente leggerezza del racconto ci sono, infatti, temi forti come la famiglia, i rapporti sociali e la nuova povertà.

NoteVerticali.it_ERiccaLaSposoLAmmazzo_Jannuzzo_Caprioglio_1