Questi giorni: viaggio on the road per quattro ragazze di provincia

noteverticali.it_questi_giorni_giuseppe_piccioni_marta_gastini_maria_roveran_marta-gastini_laura_adriani_maria_roveran

Giuseppe Piccioni racconta la storia di una trasferta tutta al femminile. Nel cast anche Margherita Buy, Sergio Rubini e Filippo Timi 
noteverticali.it_questi_giorni_giuseppe_piccioni_1

Liliana, Caterina, Angela e Anna sono quattro ragazze che vivono in una cittadina dell’Italia centrale cercando di dare un senso a una vita che sembra fatta di giornate che scorrono piatte. Caterina prova a smuovere la quotidianità in cui fatica a ritrovarsi decidendo di accettare una proposta di lavoro a Belgrado. Le amiche, prima fra tutte Liliana, alle prese con la tesi ma soprattutto con una brutta malattia di cui solo lei è a conoscenza, scelgono di accompagnarla. Inizia così un viaggio che cambierà le loro esistenze forse per sempre.

Giuseppe Piccioni è una figura particolare nel cinema italiano. Cineasta di spessore, ha attraversato gli ultimi trent’anni con titoli che hanno sempre colto nel segno, regalando al pubblico storie tra loro diverse, ma accomunate da una stessa componente: la voglia di raccontare persone normali nella propria quotidianità. Storie minime, esplorate con occhio presente ma non invadente, e portate allo spettatore con discrezione e quasi tenerezza. Non si discosta da binari simili neppure “Questi giorni“, presentato alla recente Mostra del Cinema di Venezia, e accolto da lusinghieri giudizi della critica. Un film corale, che racconta la vita di quattro ragazze di provincia alle prese con un tempo fondamentale per le proprie esistenze, che si presenta loro sotto forma di imprevisti e di opportunità, e sotto le spoglie di un viaggio all’estero.

noteverticali.it_questi_giorni_giuseppe_piccioni_marta_gastini_maria_roveranE’ così che il viaggio di Caterina, che decide di andare a Belgrado per iniziare un’esperienza lavorativa, diventa per le altre tre amiche l’occasione per accodarsi a lei e lasciare alle spalle un presente ingombrante, fatto di una malattia oscura e terribile, una gravidanza inattesa o un amore intriso di falsità. Il desiderio di ricominciare da un’altra parte, insieme, accomuna le quattro protagoniste, che nell’aria fredda della capitale serba capiranno meglio come affrontare le difficoltà che le attenderanno puntuali al ritorno. Giorni vissuti tra nebbia, pioggia e un pallido sole, nei quali non succederà niente, ma dove cambierà tutto. Interessante anche la scelta della destinazione, Belgrado, una meta insolita, che viene descritta nella propria vivacità culturale che coinvolge anche le quattro protagoniste.

noteverticali.it_questi_giorni_giuseppe_piccioni_marta_gastini_maria_roveran_marta-gastini_laura_adriani_maria_roveranUn film che conferma le qualità registiche di Piccioni (“Luce dei miei occhi“, “Giulia non esce la sera“, “Il rosso e il blu“), e che fa conoscere al grande pubblico i volti di Marta Gastini, Laura Adriani, Maria Roveran e Caterina Le Caselle. Da segnalare la presenza di Margherita Buy, tra le attrici preferite di Piccioni, che l’aveva già diretta in “Chiedi la luna” e “Il rosso e il blu“, ma anche quelle, in parti più defilate, di Filippo Timi e Sergio Rubini, che proprio Piccioni diresse nel suo primo lungometraggio, “Il grande Blek” (1987).

QUESTI GIORNI – Il trailer

QUESTI GIORNI (Italia 2016, Drammatico). Regia di Giuseppe Piccioni. Con Marta Gastini, Laura Adriani, Maria Roveran, Caterina Le Caselle, Margherita Buy, Sergio Rubini, Filippo Timi. BIM Distribuzione.