Qui città di M: l’omaggio a Milano nella saggezza di chi ha fallito

NoteVerticali.it_Qui_città_di_M_

Nasce a Milano qualche anno fa. Usa la scrittura come antidoto alla sua misantropia, con risultati alterni. Ama l’onestà intellettuale sopra ogni altra cosa, anche se non sempre riesce a praticarla.

La città dove si sceglie di vivere rappresenta a pieno l’anima di ogni individuo. “Qui citta’ di M” in scena al Teatro Gerolamo di Milano è un giallo scritto da Pietro Colaprico e interpretato da Arianna Scommegna per la regia di Serena Sinigaglia. Vivere a Milano appare straordinariamente duro, ma è proprio a quel principio di bellezza che lo spettacolo fa riferimento. Da sempre la capitale morale del paese è una madre per tutti i suoi cittadini in grado di trasmettere indifferenza e benevolenza vivendola anche e solo per mezza giornata. Il giallo nello show diventa solo un espediente per riflettere sulle personalità che abitano le piazze e le vie, luoghi spesso osteggiati cui è difficilissimo rinunciare. Pur riconoscendone ogni difetto e ogni pregio, difficilmente un milanese rinuncerebbe a vivere quella città che conosce così bene. Uno spettacolo che è diventato un piccolo cult, un vero e proprio noir che trae il suo punto di forza nella straordinaria versatilità della Scommegna.

Con l’ausilio di pochissimi espedienti e del suo talento, Arianna trasmette la città al pubblico. Le soglie che varca l’attrice nel passare da un personaggio all’altro non esistono, la vicenda appare da sempre li. Una scultura delle sensibilità umane che si scontra con una storia di “passi malfermi” o di “carne fatta a brandelli”. Ogni personaggio richiama un periodo e un’anima della storia recente. Una narrazione che non vuole imporsi, ma accompagnare lo spettatore a riflettere. Tangentopoli e vecchie stragi escono direttamente dall’immaginario collettivo di chi le ha vissute in prima persona e non può fare altro che portarne i segni addosso. Un’opera teatrale che racconta, quanto sia la città a non poter dimenticare, un’assenza d’ingenuità aleggia in ogni figura quasi come la certezza di essere condannati a combattere ed emozionarsi allo stesso tempo. Alcune persone parlano con la saggezza di chi ha fallito, come alcune città.

Acquista su Amazon.it