Un bacio: il film contro il bullismo e l’omofobia di Ivan Cotroneo

NoteVerticali.it_Un_bacio

Palermitana di origini asiatiche. Amore per il cinema, le istantanee e le storie. Scrive per dar voce alle sue passioni e vivere la vita è la sua aspirazione più grande. “Carpe diem” il suo motto.

Lo sceneggiatore di Tutti pazzi per amore firma una pellicola coraggiosa sul difficile mondo dell’adolescenza

NoteVerticali.it_Un_bacioLorenzo, Blu e Antonio. Tre ragazzi, tre personalità, tre realtà familiari, un unico aspetto comune. Per un motivo, come l’essere gay, o per altri, come essere giudicati “la facile” e “il ritardato”, i tre giovani si ritrovano ad essere emarginati. A sedici anni, spesso ci si ritrova a sentirsi diversi dal resto dei coetanei, esclusi, isolati e solo la comprensione di persone simili a te e vicine alla tua situazione rende possibile affrontare tale disagio. I giovani protagonisti del film, dal romantico titolo “Un Bacio“, raccontano del potere dell’amicizia di fronte alle difficoltà dell’emarginazione sociale, del bullismo e dell’omofobia.

Ivan Cotroneo, noto sceneggiatore di fiction italiane tra cui Tutti pazzi per amore e film come Viaggio da sola di Maria Sole Tognazzi, che gli è valsa la candidatura al David di Donatello 2013, arriva con un film incentrato sui temi importanti quanto delicati che affliggono i giovani nella difficile fase dell’adolescenza. Prodotto da Indigo Film e Titanus con Rai Cinema e distribuito da Lucky Red, il film è tratto dall’omonimo racconto scritto dal regista e parla di amicizia, dell’amore, dell’adolescenza, della estenuante ricerca di ciò che rende felici e del rifiuto degli schemi e dei modelli imposti dalla società. A supporto della trama l’interpretazione di tre giovani attori, l’esordiente Rimau Grillo Ritzberger (Lorenzo), Valentina Romani (Blu) e Leonardo Pezzagli (Antonio) che sostengono il peso di un film che promette di essere introspettivo e generazionale, ma che potrebbe rischiare di ricadere nei tipici stereotipi e rimanervi incastrato. Le premesse sembrano invece essere interessanti e molto positive: il film racconta di una fase fondamentale della vita di tutti, nel contesto sociale contemporaneo con le sue regole di comunicazione e socializzazione spesso alienanti e restrittive.

 UN BACIO – Il trailer