E’ passato ormai molto tempo da quando una timida ragazza di Bassano del Grappa vinse X-Factor. Ricordiamo che allora Francesca Michielin ci colpì per una splendida interpretazione de La guerra è finita brano capolavoro dei Baustelle. Nonostante la giovane età, già si intravedeva in lei quella raffinatezza che è poi uno dei sui tratti distintivi. Voce cristallina ma potente, la Michielin è forse una delle più promettenti artiste del panorama italiano. Oggi la ascoltiamo nel suo album Feat. (fuori dagli spazi) in cui collabora con alcuni degli artisti più importanti della scena musicale contemporanea. L’album è il repack di Feat.(stato di natura) uscito poco meno di un anno fa e contiene anche Chiamami per nome, il brano secondo classificato a Sanremo che la Michielin ha cantato con il rapper Fedez uno dei primi a credere in lei. Va detto però che per la Michielin hanno composto in tanti, uno su tutti Calcutta che le ha donato una delle sue più belle canzoni, Io non abito al mare

Francesca Michielin con le sue nuove canzoni attraversa molteplici generi musicali, dal pop più tradizionale di Chiamami per nome all’indie di Leoni con Giorgio Poi uno dei brani più riusciti utilizzato anche per la colonna sonora di Summertime, la serie evento prodotta da Netflix la scorsa estate, Star Trek con Carl Brave, Riserva naturale con i Coma_Cose e Cattive stelle con Vasco Brondi. Non manca poi un pezzo dai ritmi latini, Yo no tengo nada, in duetto con Elisa e Dardust. La Michielin passa poi dall’urban di Cheyenne con Charlie Charles alla trap di Gange con Shiva e al rap di Se fossi con Mecna, di Sposerò un albero con Gemitaiz e di Monolocale con Fabri Fibra, per arrivare al cantautorato di La vie ensemble con Max Gazzè e finire con il rock di Stato di natura con i Maneskin. Non manca inoltre la collaborazione più commerciale con i Re Mida della discografia italiana Takagi e Ketra con cui la Michielin collabora in coppia con Fred De Palma nel brano Acqua e sapone. Molto bello inoltre è il brano con Colapesce Pole position, una vera e propria canzone d’amore dal testo davvero valido. Un vero e proprio viaggio nei ricordi, racconto di quanto a volte sia necessario ma complesso voltare pagina. 

Il risultato è un album che risulta contemporaneo e molto vario e che può forse definirsi il lavoro più sperimentale della cantante scandito da moltissimi pezzi a sfondo sentimentale ma anche di denuncia della condizione femminile come Stato di natura con i Maneskin. E’ proprio questo il brano che ci ha colpito maggiormente, in quanto la voce della Michielin assume toni scuri e graffiati. Ma di questa canzone abbiamo soprattutto apprezzato il testo. Considerando la difficile condizione che le donne spesso vivono nella società, ci teniamo a riportarne un estratto:

“Non è nella mia natura farmi fischiare per strada come se fossi un cane … Dell’immagine servile con cui ci avete dipinte con il fatto di sentirci obbligate se respinte. Usate il nostro seno ovunque, una cosa normale ma se allattiamo in pubblico? (Non si fa, è immorale)” . 

Espliciti quindi i riferimenti al discusso fenomeno del catcalling e alla mercificazione del corpo della donna. La voce di Damiano David, cantante dei Maneskin, nel finale dà indubbiamente una marcia in più al pezzo. 

Quindici brani che risultano godibili e che sicuramente sentiremo spesso in radio. Nonostante la mescolanza di generi, di artisti e di stili che danno vita ad un album corposo e ricco di sonorità, ci troviamo di fronte ad un’abilissima operazione commerciale. Ovviamente ciò non ne azzera il valore anzi accresce la consapevolezza che ormai il mercato discografico è anche e soprattutto questo collaborazione con artisti “alla moda” , chiacchierati e dai grossi numeri sui social. Il giudizio complessivo sull’album è ovviamente positivo ma diciamo che la Michielin ci ha abitati a scelte musicali e stilistiche migliori e sono sicura che con la passione e la determinazione che ha da sempre dimostrato fin da quando poco più che bambina vinse X-Factor, ci donerà lavori migliori e sicuramente più complessi dal punto di vista artistico.

Francesca Michielin – Feat. (fuori dagli spazi)

1 CHIAMAMI PER NOME feat. Fedez
2 CATTIVE STELLE feat. Vasco Brondi
3 MONOLOCALE feat. Fabri Fibra 
4 YO NO TENGO NADA feat. Elisa e Dardust 
5 SE FOSSI feat. Mecna 
6 STAR TREK feat. Carl Brave 
7 CHEYENNE feat. Charlie Charles 
8 POLE POSITION feat. Colapesce 
9 SPOSERÒ UN ALBERO feat. Gemitaiz 
10 LA VIE ENSAMBLE feat. Max Gazzè 
11 ACQUA E SAPONE feat. Takagi & Ketra e Fred De Palma 
12 LEONI feat. Giorgio Poi 
13 GANGE feat. Shiva 
14 RISERVA NATURALE feat. Coma_Cose 
15 STATO DI NATURA feat. Måneskin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Available for Amazon Prime