Insieme a suo fratello Liam, Noel Gallagher è stato il fondatore di una delle band più importanti della storia della musica. Sono passati ormai dodici anni da quando gli Oasis si sono sciolti, ma i fratelli Gallagher hanno comunque continuato a fare musica con risultati a volte degni di nota a volte un po’ meno. 

Abbiamo visto il maggiore dei Gallagher al concerto del Primo Maggio, appuntamento a cui tra l’altro aveva partecipato ormai molti anni fa, proprio con gli Oasis. Noel Gallagher ha pubblicato un nuovo singolo dal titolo We’re On Our Way Now, uno dei due inediti insieme a Flying On The Ground contenuti nell’antologia Back The Way We Came: Vol. 1 (2011-2021) che uscirà l’11 Giugno per celebrare i dieci anni della sua band, gli High Flying Birds, nata dopo lo scioglimento degli Oasis

Back The Way We Came: Vol 1 (2011-2021) è un album che raccoglie diciotto classici del primo decennio degli High Flying Birds ed è disponibile anche in edizione limitata che include alcune versioni acustiche mai pubblicate prima, alcuni remix, demo e versioni strumentali.

Attraverso tutti gli album pubblicati, gli High Flying Birds hanno dimostrato di non essere vincolati a nessun genere musicale specifico, seppur nel sound è molto facile riscontrare elementi e sonorità che hanno caratterizzato la musica degli Oasis. Fatto sta che Noel Gallagher è riuscito a mantenere intatto l’affetto del pubblico e di quei fan che non si sono mai rassegnati allo scioglimento della band simbolo del brit-pop. 

Di recente è stato anche pubblicato il video del nuovo singolo We’re On Our Way Now con protagonista l’attore Matt Smith e l’attrice e modella Gala Gordon. Ispirato vagamente al cinema della Nouvelle Vague francese, il videoclip racconta la storia di una coppia di innamorati. All’interno del video anche lo stesso Noel ha partecipato con un piccolo e breve cameo. 

Lo stesso Gallagher ha descritto il significato del brano, tanto malinconico quanto riflessivo nelle intenzioni e nelle sensazioni: È una canzone che racconta il fatto di non poter dire addio e sulla frustrazione provata riguardo alle cose non dette“. Ovviamente tutti i fan sfegatati degli Oasis sperano di ravvedere in queste parole la possibilità di una reunion del gruppo che non sia solo momentanea. Sappiamo che moltissime volte Liam ha espresso la volontà di riformare la band. Noel prima o poi accoglierà questo segnale di pace?

Intanto godiamoci la musica che in tutti questi anni i fratelli Gallagher hanno continuato a regalarci e se proprio ci sentiamo giù, mettiamo nello stereo What’s the story morning glory e immergiamoci nella magia degli anni 90!