A tutte le bambine che stanno guardando, non dubitate mai di essere preziose e potenti e di meritare ogni possibilità e opportunità nel mondo per perseguire e realizzare i vostri sogni“. Chissà se le protagoniste di questa raccolta di racconti hanno mai ascoltato la frase pronunciata con fiera soddisfazione da Hillary Clinton e dedicata a tutto il sesso femminile. Una cosa è certa: se una donna si mette in mente qualcosa, prima o poi la porterà a termine. Costi quel che costi.

Casalinghe americane” di Helen Ellis, tra le novità editoriali più spumeggianti di questo inizio 2022, raccoglie storie di ordinaria quotidianità, che diventano straordinarie semplicemente perché a condurle da protagonista ci sono donne, e donne che vivono la propria casa come una reggia o un fortino inespugnabile al quale è consentito accedere da parte maschile solo per gentile concessione. Il volume, edito da Baldini+Castoldi – La nave di Teseo, offre un dirompente spaccato di vita quotidiana attraverso una raccolta di racconti che sa essere grottesca e sagace senza perdere di vista la raffinatezza nell’esposizione e uno stile letterario del tutto originale.

ACQUISTA QUI IL LIBRO

Scopriamo così le storie di chi, facendosi gli smokey eyes e tingendosi le labbra, ascolta Beyoncé a tutto volume mentre prepara la cena, di chi affoga i propri dispiaceri nello Chanel No. 5 e ospita circoli di lettura in cui lo Chardonnay batte Charles Dickens. E ancora, di chi, tra una messa in piega e una fiction in tv, riarreda le proprie case con regolarità e sfida le vicine a colpi di fioretto via email con minacce degne del peggior malavitoso ma condite con un bon ton che piacerebbe a Lina Sotis. E di chi, cambiando i collant ogni inverno, ascolta audiobook erotici mentre lava il pavimento del bagno, accettando di essere ormai troppo vecchia per bere più di un cocktail a sera.

Un libro che stupisce divertendo, il che di questi tempi non è certo da sottovalutare.

Helen Ellis, CASALINGHE AMERICANE, La tartaruga, La Nave di Teseo, Baldini+Castoldi, 2022.

The following two tabs change content below.

Luigi Caputo

Idealista e visionario, forse un pazzo, forse un poeta, ama l'arte come la vita, con disincanto, sogno e poesia...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: