Settimana anonima per le uscite al cinema, dopo 1917 e Richard Jewell  arrivano in sala titoli non all’altezza degli ultimi mesi. Partiamo dall’ennesima trasposizione del Dott Dolittle, il veterinario circondato da simpatici animali parlanti. Interpretato da Robert Downey Jr e ambientato durante l’età vittoriana, vede il medico , vedovo da anni, partire con destinazione un’isola sperduta per recuperare una cura in grado di guarire la regina malata. Secondo titolo è “Il diritto di opporsi”, dramma processuale interpretato da Jamie Fox e Michael B. Jordan. Un avvocato per i diritti civili prova a far assolvere il suo cliente condannato a morte in conformità a prove indiziarie solo per un pregiudizio razziale. Basato su fatti realmente accaduti nell’Alabama degli anni novanta, il film è una riflessione sociale sulla pena capitale e razzismo nel sud degli Usa.

Il biopic Judy racconta un inserto nella vita della Garland scoprendo i problemi psicologici e la fragilità della straordinaria artista protagonista di capolavori quali il mago di Oz o Incontriamoci a Saint Louis. Da segnalare l’interpretazione di Renèe Zellwger nel ruolo della Garland.

Odio l’estate è il titolo di punta, che segna il ritorno alla commedia per il trio Aldo, Giovanni e Giacomo.  Storia nostalgica dove i tre comici si ritrovano in un’atmosfera estiva con le rispettive famiglie al seguito. Un viaggio nella memoria di personaggi che hanno accompagnato milioni di spettatori durante gli anni e per cui Baglio, Storti e Poretti sono diventati una certezza nel panorama “divertente” del nostro paese.

Interessante il titolo Disney Underwater, horror d’azione dove un gruppo di scienziati rimane intrappolato sotto la fossa delle Marianne a causa di un terremoto inaspettato. Nel cast Vincent Cassel e Kristen Stewart.

Settimana di passaggio per la settima arte, se escludiamo il ritorno del trio che rimane una realtà Italiana. Titolo interessante è il noir “Villetta con Ospiti” di Ivano De Matteo con Marco Giallini protagonista. In un paesino del Veneto si svelano i lati oscuri di una famiglia “bene” della provincia.