Il recente Star Wars day porta con sé la notizia che tutti i fan dell’universo guerre stellari stavano aspettando: ci sarà un altro capitolo delle vicende ambientate nella galassia “lontana lontana”. Dopo il film conclusivo della trilogia made in JJ Abrams, la Disney ha deciso di lanciare Taika Watiti alla regia del primo film di quella che, molto probabilmente, sarà la prossima vicenda divisa in più puntate. Il regista di Jojo Rabbit ha già lavorato con la Marvel (suo l’ultimo Thor) mentre in chiave ‘Guerre stellari’ ha diretto l’ultima puntata della serie Mandalorian: nessuna sorpresa quindi per questa promozione da parte della casa di Burbank. Non si hanno ancora anticipazioni sulla trama, Watiti dovrebbe essere anche uno degli sceneggiatori, lavorerà in coppia con Krysty Wilson-Cairns, autrice dei dialoghi in 1917. Sconosciuta, per ora, la data di rilascio, ma la Disney ha ancora tre film programmati a marchio Star Wars, di cui il primo è previsto per il 2022. 

La notizia su un probabile impiego del regista neozelandese per il prossimo “guerre stellari” girava da gennaio visto il lavoro eccellente fatto con l’ultimo episodio di Mandalorian, la Disney è sempre molto riservata quando si tratta di svelare i prodotti delle sue griffe e ogni rumors va preso con le dovute attenzioni.

Interpellato a riguardo durante un’intervista, il regista aveva  dichiarato “C’è un dibattito su Star Wars? Sì, ho discusso con i miei amici nel 1996 di quanto fosse bello. E questo è tutto quello che c’è da dire. La gente mi vede uscire con alcune persone, soprattutto con quelle coinvolte nell’universo di Guerre Stellari, e immagina che stia portando avanti trattative importanti. Mi piacerebbe molto”, Confermate anche le produzioni future legate a Obi Wan Kenobi e Cassian Andor oltre a una serie firmata da Leslye Headland, la coautrice di Russian Doll, destinata alla piattaforma streaming Disney+, di recente lanciata anche in Italia.

Ottime notizie per i milioni di estimatori spari in tutto mondo, quindi. Guerre stellari non finisce, anzi, si moltiplica stile Gremlins e visti gli incassi si possono ipotizzare piacevoli invasione ancora per molti anni.