The Fencer, scherma e servizi segreti nell’Estonia degli anni ’50

NoteVerticali.it_The_Fencer_1

La pellicola di Klausi Haro, candidata ai Golden Globe come miglior film in lingua straniera, è in corsa anche per gli Oscar

NoteVerticali.it_The_Fencer_1Ambientato nell’Estonia degli anni ’50, The Fencer racconta la storia di Endel Nelis, campione di scherma in fuga dalla polizia segreta sovietica. Nelis viene assunto come insegnate di educazione fisica e fonda un club di scherma che riscuote un enorme successo tra i bambini del luogo, per i quali diventa una figura di riferimento. Ma presto dovrà fare i conti con il suo passato, e scegliere se mettere a rischio la sua incolumità per amore dei suoi allievi, o nascondersi di nuovo…

Seconda pellicola nordica inclusa dall’Academy nella shortlist per gli Oscar 2016, il film di Klaus Härö è stata un’autentica sorpresa quando il suo nome è stato incluso tra i nominati ai Golden Globe. Ora lo ritroviamo tra i papabili candidati all’Oscar. Dopo aver diretto diversi film ambientati in Svezia, il regista finlandese si ispira a una storia vera di ambientazione estone, pur rappresentando il suo paese d’origine. Non è tra i favoriti, ma pienamente in corsa per un posto tra i cinque.

 THE FENCER – Il trailer

 

THE FENCER (Finlandia/Estonia/Germania 2015, Drammatico, 93′). Regia di Klaus Härö. Con Lembit Ulfsak, Kirill Käro, Märt Avandi, Leida Rammo, Kai Nordberg, Ursula Ratasepp, Jaak Prints, Liisa Koppel, Piret Kalda, Joonas Koff, Raimo Pass, Kaie Mihkelson, Krettel Maide, Sergei Tserkassov, Mikhail Paschuck, Hendrik Toompere Sr., Alina Karmazina.