Se “è sempre tempo per una commedia”, il ritorno di Aldo Giovanni e Giacomo al cinema dovrebbe tranquillizzare gli amanti della leggerezza. Dopo aver lavorato a progetti singolarmente, il trio comico che ha accompagnato almeno due generazioni di spettatori italiani torna alle origini. Odio l’estate è il titolo del nuovo film in sala dal 30 gennaio.

Un equivoco con l’agenzia di viaggi costringe, loro malgrado, le famiglie Baglio, Poretti e Storti a passare nella stessa villa al mare le vacanze. Aldo con tre figli, un cane e una moglie cartomante oversize, è un ex musicista ipocondriaco con la passione per Massimo Ranieri. Giovanni con una figlia adolescente e una moglie tollerante è il titolare di un negozio in crisi e Giacomo un dentista che fatica nel suo ruolo di padre. Dopo un inizio non troppo promettente, queste famiglie passeranno insieme il mese d’agosto imparando ad apprezzare le diversità e aiutandosi vicendevolmente a migliorare le loro vite.

Il film è da inserire nella classica produzione del trio, alla regia è stato richiamato Massimo Venier storico director delle commedie del passato quali “Chiedimi se sono felice“. Il risultato è un lavoro ben confezionato e a tratti divertente per gli estimatori della comicità garbata propria di questi artisti. Giocato sui soliti personaggi che i tre conoscono a memoria, vive di buoni sentimenti e gag del passato. Giovanni il preciso, Aldo, lo sfaticato e Giacomo il pauroso; declinati in una storia estiva, i tre cercheranno di risollevare le loro esistenze non senza quel pizzico di nostalgia che fa sempre bene all’intrattenimento dello spettatore.

Film senza lode e senza infamia che appare prodotto sicuro , unica pecca è che il retrogusto di già visto rimane vivo. La sceneggiatura fa sorridere con qualche battuta decente e con un paio di camei importanti (straordinario Michele Placido nel ruolo del maresciallo dei carabinieri). Non è più possibile inventare nulla e le ripetizioni, quando ben fatte, possono bastare a far passare un paio d’ore sorridendo al pubblico, soprattutto quando non si ha la pretesa di voler cambiare la storia della commedia.  Un viaggio nel ricordo di sensazioni che hanno accompagnato i migliori anni della vita dello spettatore, a prescindere dal risultato finale va riconosciuta l’esperienza piacevole.

ODIO L’ESTATE (Italia, 2020, Commedia, 120′). Regia di Massimo Venier. Con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Lucia Mascino, Carlotta Natoli. «continua Maria Di Biase, Davide Calgaro, Ilary Marzo, Melissa Marzo, Sabrina Martina, Edoardo Vaino, Massimo Ranieri, Michele Placido. Medusa. In sala dal 30 gennaio 2020.