Gli ultimi saranno ultimi: Cortellesi e Gassman in una storia di dignità e riscatto

NoteVerticali.it_Gli-Ultimi-Saranno-Ultimi_Paola_Cortellesi_Alessandro_Gassman_5

NoteVerticali.it_Gli-Ultimi-Saranno-Ultimi_Paola_Cortellesi_Alessandro_Gassman_5Anguillara, periferia romana. La vita scorre apparentemente leggera, con i residenti abituati ormai da anni a convivere con la vicinanza delle antenne di Radio Maria. Una singolarità che i più anziani arrivano addirittura a esaltare come se fosse un miracolo, per la possibilità di ascoltare continuamente rosari e preghiere da citofoni, tv e persino water. Ad Anguillara vive anche Luciana Colacci, figlia di Marione, un sindacalista che l’ha educata a pane e lavoro, e che oggi non c’è più. Luciana è una giovane donna dalla personalità solare e semplice, onesta e generosa, sposata con Stefano, compagnone ma allergico al lavoro. A portare lo stipendio a casa ci pensa lei, che lavora da diversi anni con profitto in una piccola fabbrica. La vita della coppia si divide tra il lavoro di lei, gli affari di lui che inevitabilmente si concludono in un nulla di fatto, gli amici di sempre e la speranza di un figlio. Dopo diversi tentativi, la lieta novella finalmente arriva, ma per Luciana è una gioia funestata dalla perdita del lavoro. Un evento che finirà per scatenare in Luciana uno stato di malessere che sfocerà in una reazione incontrollata: incinta al nono mese, farà irruzione nei locali dell’azienda per cui ha lavorato per chiedere di essere riassunta.

NoteVerticali.it_Gli-Ultimi-Saranno-Ultimi_Paola_Cortellesi_Alessandro_Gassman_2Gli ultimi saranno ultimi“, diretto da Massimiliano Bruno, è un film insolito ma allo stesso tempo intenso. Un plot narrativo che debutta con i registri tipici della commedia, e che trae spunto dalla vita di tutti i giorni, e dagli episodi che la cronaca quotidiana ci presenta ormai con triste regolarità. Persone la cui esistenza è sconquassata dal disagio di non poter arrivare a fine mese, che da un momento all’altro trovano messe in discussione certezze e solidità costruite in anni di impegno paziente e silenzioso. Paola Cortellesi porta in scena una Luciana inizialmente serena, che si accontenta del poco che ha e se lo fa bastare, ma che reagisce con forza a quella che reputa essere un’ingiustizia subita. Un fulmine a ciel sereno che le accade proprio nel momento più bello della sua esistenza e della vita che condivide con il marito Stefano, interpretato da un Alessandro Gassman perfettamente a proprio agio nella parte del simpatico cialtronesco, ingenuo e anche un po’ buffone. C’è poi una storia nella storia, quella del poliziotto Antonio Zanzotto, a cui presta voce e volto un Fabrizio Bentivoglio sempre in linea con la propria professionalità d’attore. Una vicenda costruita su un personaggio solitario e triste, che conosce l’onta del trasferimento con disonore e che poi, superando i limiti della propria piccola visione personale, riesce a far breccia in un contesto per lui senz’altro insolito come quello del cuore di un giovane trans.

NoteVerticali.it_Gli-Ultimi-Saranno-Ultimi_Fabrizio_Bentivoglio_4Con “Gli ultimi saranno ultimi” Massimiliano Bruno (leggi qui la nostra intervista al regista) ci consegna uno spaccato di vita, comune a tante realtà della provincia italiana. Un affresco nel quale emergono due concetti: dignità e riscatto. Il punto di vista del regista, che firma la sceneggiatura insieme a Paola Cortellesi, Gianni Corsi e Furio Andreotti, è un invito a ribellarsi, a rialzare la testa, a riprendersi ciò che ci spetta, perché il mondo degli altri, meschino e gretto, non ce lo renderebbe per come meriteremmo. La parola chiave del film quindi è reagire, e in questo ci pare cogliere una sottile linea che lega la pellicola alle esperienze precedenti di Bruno, dal più leggero “Confusi e felici” al politico “Viva l’Italia“, alla commedia esistenziale “Nessuno mi può giudicare“, anche in quel caso con protagonista la Cortellesi. L’interprete romana offre qui una prova attoriale sublime, dando anima e corpo a un personaggio tutto cuore, che ama la vita più di ogni altra cosa ma che è disposta a metterla in gioco per far valere i propri diritti. Diritti che nessuno, neanche il cielo, potrà forse mai riconoscerci. Perché è vero ciò che dice Luciana: “Nostro Signore ci ha detto che gli ultimi saranno i primi. Ma non ci ha detto quando”.

 GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI – Il trailer

GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI (Italia 2015, Drammatico). Regia di Massimiliano Bruno. Con Paola Cortellesi, Alessandro Gassman, Fabrizio Bentivoglio, Ilaria Spada, Stefano Fresi, Giorgio Caputo. Italian International Film / 01 Distribution.