Quello che conta” è il nuovo progetto discografico di Ginevra Di Marco dedicato a Luigi Tenco. Un omaggio che permetterà ancora una volta di viaggiare tra i capolavori di un artista che ci ha lasciato troppo presto – e in modo davvero assurdo – e di riascoltarli da una prospettiva diversa, tutta declinata al femminile.

Il progetto aveva già preso vita nel 2018, in occasione degli 80 anni dalla nascita del cantautore di origine piemontese: “Il 21 marzo del 2018 Luigi Tenco avrebbe compiuto ottant’anni e NEM (Nuovi Eventi Musicali) ci propose di rileggere parte del repertorio di Tenco creando una collaborazione trasversale tra musica classica e moderna: la proposta ci trovò entusiasti e spaventati allo stesso tempo, succede sempre così quando sappiamo che andremo a toccare un grande artista“, ha scritto la Di Marco, che ha poi aggiunto: “Luigi Tenco lo abbiamo cantato, ricordato e inserito anche nei dischi di questi ultimi anni, riconoscendogli il merito di essere stato uno a cui non interessava la sicurezza di linguaggi precotti, men che meno pensare alle mode: nella sua musica sperimentava soluzioni inedite mescolando beat, rock, strumenti classici e incursioni nella musica popolare con il piglio e la sensibilità di uno che sta guardando oltre“.

A sostegno dell’iniziativa è nato un crowdfounding su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. La campagna, attiva fino al prossimo 15 luglio, in realtà ha già ampiamente superato l’obiettivo e si attesta attualmente oltre gli 8.600 € raccolti con oltre 150 sostenitori.

Che dire? Attenderemo con molta curiosità il disco, sapendo sin da subito che, conoscendo il livello di coerenza artistica di Ginevra Di Marco, sarà senz’altro un ascolto meritorio della massima attenzione. Per ora possiamo solo fare il nostro migliore in bocca al lupo a Ginevra!