“Solo al sole” è il disco che omaggia la grande tradizione cantautorale italiana

È tutto nel suo nome d’arte, Andrea Mastropietro, nel nome che ha scelto di dare al proprio progetto da solista, dopo una fortunata esperienza nel gruppo dei Vickers, un nome talmente elementare da riuscire a straniare, di un’ostentata, sana semplicità, carica di senso e di memoria: L’Albero. E lo stesso si può dire della scelta del titolo del suo nuovo disco, il volutamente ingenuo e perciò intrigante calembour di Solo al sole, 11 tracce che sono squarci di vita quotidiana e di storia della musica, densi come suonano di riferimenti alla grande tradizione cantautorale italiana (Luigi Tenco nella fresca Dalida, Franco Battiato nell’onirica Il mattino ha l’oro in bocca, e poi Pino Daniele, Lucio Battisti, Le Orme…). 

Un omaggio, certo, ma soprattutto un’urgenza espressiva, questa di ricollegarsi ad atmosfere musicali solo apparentemente passate e in realtà presentissime, che l’Albero mette in musica e parole con una cifra stilistica molto personale, sì nella scrittura ora ruvida (“Oggi la mia città / è come uno zombie / piena di mostri”, Solo al sole), ora lirica (“Queste notti / dove fisso la finestra mia”, Tutto ok), ora, ancora, più quotidiana (“E tu non porti mai le sciarpe / e io faccio troppe domande”, Parlami di te), e certamente nella scelta di una sonorità che sa essere contemporanea e classicissima in un tempo (si ascolti, per l’esempio migliore, la riuscita Cenere), ma soprattutto in quel suo cantato sempre emotivo e mai patetico, sempre limpido e mai scialbo, preciso nella gestione e nella struttura di tonalità e impostazioni timbriche, secondo una linea interpretativa che sa ben pesare il “cosa” si sta cantando senza tralasciare mai il “come” lo si sta facendo. 

Eccolo, allora, lo specifico più proprio di Mastropietro in arte “L’Albero”: consapevole delle miglior radici della musica italiana, senza farsi scuotere dal vento semplicistico di tante produzioni musicali odierne, lavora accorto e attentissimo per tenersi in piedi, saldo, consapevole della direzione che devono (e dovranno) prendere i suoi rami, generoso e autentico nel dare solo i suoi frutti più maturi.  

 

 

Solo al Sole – L’AlberoTracklist

  1. Solo al sole
  2. Dalida
  3. Cenere
  4. Quando viene sera
  5. Oh mia diletta!
  6. Noia e illuminazione
  7. Volo 573
  8. Vengo a prenderti
  9. Tutto ok
  10. Il mattino ha l’oro in bocca
  11. Parlami di te